Domus Flegrea e Domus Relais Posillipo: “Le residenze per anziani non sono un privilegio per pochi”

2 minuti di lettura

(Adnkronos) – Considerati i costi di una badante convivente molte famiglie scelgono strutture dedicate che garantiscano h24 tutti i comfort abitativi ed i servizi assistenza necessari 

Napoli, 5 giugno 2023. Con l’avanzamento della durata della vita media sono sempre più numerose le famiglie che si trovano a valutare le diverse ipotesi per trovare la giusta assistenza a favore di un anziano caro. Casa di riposo o badante? 

“Quando ci si trova a dover prendere una decisione di questo tipo occorre valutare attentamente alcuni aspetti: optando per la badante convivente, l’assistenza domiciliare deve essere svolta da una persona preparata e qualificata, che sappia svolgere mansioni quali, supporto nell’igiene personale, corretta movimentazione dell’assistito, preparazione dei pasti, somministrazione di farmaci, ma che sappia anche relazionarsi con l’anziano ed instaurare un rapporto di fiducia con i familiari”, spiega Michele Turizio, titolare delle due case albergo per anziani di Napoli. “Quando si decide di assumere una badante convivente, si decide di inserire nel proprio nucleo familiare una persona estranea che subentra nelle dinamiche familiari e che deve essere gestita correttamente anche da un punto di vista giuridico ed economico. Valutando l’aspetto economico, il costo mensile per un assistente familiare può anche superare la retta mensile per una residenza per anziani, infatti il giusto inquadramento lavorativo della badante prevede: stipendio, contributi INPS, ferie e liquidazione, il vitto/alloggio e la sostituta per le ferie. Inoltre, a livello organizzativo, la badante ha il suo giorno di riposo e può dare disdetta del contratto. Una struttura dedicata, invece, garantisce in maniera continuativa tutti i comfort abitativi ed i servizi assistenza necessari”. 

Domus Flegrea e Domus Relais Posillipo sono due strutture ricettive per anziani site sul territorio di Napoli, in due contesti urbani accoglienti e ben collegati che permettono agli ospiti di condividere serenamente la terza età, evitando la sensazione di isolamento grazie a servizi residenziali ed alberghieri, per brevi o lunghi periodi di tempo. 

“Optare per una residenza per anziani non significa semplicemente trovare un ‘parcheggio’ dove l’anziano possa riposarsi, occorre selezionare un centro che sappia favorire la socializzazione, il benessere psicofisico e, soprattutto, una qualità di vita decorosa. I soggetti anziani non devono ‘sostare’, devono potersi muovere, relazionarsi in nuove amicizie e svolgere attività nel rispetto delle loro possibilità e dei loro desideri”, sottolinea Turizio. “Le nostre strutture rappresentano formule abitative di vita autonoma o semiautonoma che si rivolgono ai senior con l’obiettivo di supportarne le diverse necessità, garantendo al contempo protezione e vita di relazione. Il nostro obiettivo è quello di permettere a chi è avanti con gli anni e per quanto sia possibile, di vivere autonomamente, facendo leva sulla capacità di continuare a mantenere i propri ritmi di vita in un contesto adeguato, dotato di ogni comfort abitativo ed assistenziale. Il nostro personale è in grado di assicurare diversi tipi di servizi tra cui: somministrazione di farmaci, movimentazione dei pazienti, fornitura di un regime alimentare adeguato alle esigenze del singolo ed, eventualmente, la possibilità di compiere all’interno della struttura un percorso riabilitativo. Vengono inoltre organizzate attività ricreative e culturali, ospitate nelle aree comuni delle strutture”. 

Contatti: 

www.domusflegrea.it
 

www.domusrelaisposillipo.com
 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Juve. Pogba “Torneremo più forti la prossima stagione”

Articolo successivo

Green Pass in tutto il mondo per favorire mobilità, accordo Ue-Oms

0  0,00