Bimba scomparsa a Firenze, due donne interrogate in Procura

1 minuto di lettura

(Adnkronos) – Proseguono le indagini della Procura di Firenze sulla scomparsa della piccola Kata, la bambina peruviana di 5 anni sparita dal primo pomeriggio di sabato scorso, mentre si trovava nell’ex hotel Astor, struttura occupata da decine di famiglie, dove viveva con i genitori.  

Altre due occupanti dell’ex hotel, una donna romena e una giovane peruviana, sono state ascoltate al palazzo di giustizia, nell’ambito dell’inchiesta per il reato di sequestro di persona a scopo di estorsione condotta dai pm Giuseppe Ledda e Christine Von Borries. 

Sempre nell’ambito delle indagini, la Procura ha nominato oggi Ugo Ricci, genetista dell’Istituto di medicina legale dell’azienda ospedaliero-universitaria di Careggi, per estrarre il Dna dallo spazzolino e dal pettine di Kata.  

I familiari della bambina scomparsa sono stati trasferiti per ragioni di sicurezza in una struttura di accoglienza 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Taverniti (Search On): “E’ nato un sistema di ricerca ibrido tra Google e ChatGPT”

Articolo successivo

I 60 anni di Monge, la tradizione sposa l’innovazione

0  0,00