Tiziano Ferro si separa. Pensano tutti ai figli avuti con l’utero in affitto

Il matrimonio tra Tiziano Ferro e Victor Allen, sposati dal luglio 2019, è finito.

È dal suo profilo Instagram che il cantante di Latina, ormai da anni trasferitosi a Los Angeles dove ha costruito la sua famiglia, ha annunciato la fine dell’amore con il compagno, 58 anni, sposato a luglio del 2019.

“Da qualche tempo è cominciata una dolorosa separazione da Victor. L’ho affrontata in silenzio, proteggendo la riservatezza di tutti. Recentemente abbiamo avviato le pratiche per il divorzio”.

Tiziano Ferro, con il suo messaggio, si è rivolto direttamente alla sua community (che conta 2,4 milioni di followers), dicendo loro che “Come sempre, che sia gioia o dolore, consegno a voi la mia storia. Perché non saprei fare diversamente, perché di voi mi fido”.

Nel febbraio del 2022, poi, Tiziano e Victor erano diventati papà, tramite la maternità surrogata, di due bambini di 9 e 4 mesi, un maschietto e una femminuccia, Andreas e Margherita.

Ma cosa ne sarà di loro?

Il cantante ha spiegato che, al momento, sono la sua priorità assoluta. Per questo, è costretto a cancellare i suoi appuntamenti. Nel suo post si legge “è un momento delicato, in cui tutta la mia attenzione è concentrata sulla tutela dei miei due meravigliosi figli, che attualmente trascorrono la maggior parte del tempo a casa con me”.

L’impegno di padre che lo costringe, non senza rammarico, a restare a Los Angeles con loro, perché: “in questo momento non posso lasciarli, e non posso portarli con me in Italia. Per questo, con grande tristezza, sono costretto a disdire gli impegni presi”.

Il cantante ha poi continuato:“Voi lo sapete: ho portato avanti un tour contro il parere dei medici”, prosegue il cantante riferendosi così al problema di salute di cui aveva parlato qualche mese fa, rivelando di avere un nodulo alla gola. Ma questo non lo ha fermato: “Non avrei mai cancellato quei concerti, non mi sarei mai privato della gioia di ritrovarvi dopo sei anni, di cantare e ballare insieme”.

“Questa volta, però, è diverso. Non si tratta di me e della mia salute, si tratta di due bambini piccolissimi e della loro serenità“.

0  0,00