La “Nuova serata audiovisiva di Pechino” tenuta ad Amsterdam, nei Paesi Bassi.

1 minuto di lettura

(Adnkronos) – AMSTERDAM, 21 settembre 2023 /PRNewswire/ — La sera del 16 settembre si è svolta ad Amsterdam, Paesi Bassi, la”Nuova serata audiovisiva di Pechino”. Allo scopo di consolidare ulteriormente la cooperazione e lo scambio nel settore radiotelevisivo su scala internazionale, la delegazione cinese ha partecipato all’edizione del 2023 della International Broadcasting and Television Conference per discutere del futuro della cooperazione sino-straniera nel campo della radiotelediffusione. 

Nel suo discorso, Zhu Yonglei, vicedirettore generale dell’Amministrazione nazionale della radio e della televisione(National Radio and Television Administration, NRTA) della Cina, ha dichiarato che i confini del settore radiotelevisivo sono in continua espansione e che la stretta integrazione dell’innovazione tecnologica e della creazione di contenuti sta spianando la strada a maggiori opportunità per l’implementazione di forme espressive diversificate e applicazioni multi-scena. Lo scambio e la cooperazione tra gli operatori del ramo cinesi ed esteri svolgono un ruolo particolarmente incisivo nel favorire gli scambi culturale e l’apprendimento reciproco. 

Tan Jian, ambasciatore della Cina nei Paesi Bassi, ha encomiato l’Ufficio comunale della radio e della televisione di Pechino (Beijing Municipal Bureau of Radio and Television) e alcune delle maggiori aziende cinesi operanti nel settore radiotelevisivo, per essersi recati nei Paesi Bassi per partecipare alla International Broadcasting and Television Conference e, in particolar modo, per aver organizzato la Nuova serata audiovisiva di Pechino (Beijing New Audiovisual Night) per promuovere la cooperazione nel settore radiotelevisivo su scala globale. Secondo Tan Jian, il rafforzamento della comunicazione e della collaborazione tra la Cina e i Paesi Bassi nel settore radiotelevisivo contribuirà all’utilizzo efficiente di nuove tecnologie e all’instaurazione dei legami più stretti tra i popoli dei due Paesi. 

Sandra Den Hamer, CEO del Fondo cinematografico olandese, ha osservato che lo scambio tra i Paesi Bassi e la Cina nel settore radiotelevisivo ha radici profonde, soprattutto dalla sottoscrizione da parte di entrambi i Paesi di accordi di produzione congiunta di film nel 2015, che hanno già dato buoni frutti. Agli inizi di quest’anno è uscito nei Paesi Bassi Kung Fu Lion, il primo film per ragazzi prodotto congiuntamente dalla Cina e dai Paesi Bassi. Sono molto entusiasta all’idea di intrattenere delle interazioni più profonde coi colleghi del settore radiotelevisivo cinese, nella speranza di espandere ulteriormente la collaborazione. 

L’evento di scambio è stato organizzato dall’ Ufficio municipale della radio e della televisione di Pechino ed è stato ospitato dall’Academy of Broadcasting Science dell’NRTA. Esso era finalizzato a puntare i fari sulle iniziative di respiro globale intraprese dalla Cina per lo sviluppo di tecnologie e contenuti destinati al settore della radiotelediffusione. Era inteso, inoltre, a valutare i progressi compiuti nella cooperazione nel settore radiotelevisivo tra i Paesi Bassi e la Cina, a discutere opportunità di collaborazione future tra la Cina e l’Europa e a promuovere lo scambio culturale tra la Cina e l’Europa, nonchè l’apprendimento reciproco in campo audiovisivo. 

View original content:https://www.prnewswire.com/it/comunicati-stampa/la-nuova-serata-audiovisiva-di-pechino-tenuta-ad-amsterdam-nei-paesi-bassi-301935562.html
 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Europa League, Atalanta-Rakow Czestochowa 2-0

Articolo successivo

La “Nuova serata audiovisiva di Pechino” tenuta ad Amsterdam, nei Paesi Bassi.

0  0,00