Real Madrid, Xabi Alonso allenatore dopo Ancelotti

1 minuto di lettura

(Adnkronos) – Il Real Madrid ha scelto: sarà Xabi Alonso a prendere il posto di Carlo Ancelotti (che diventerà ct del Brasile) come allenatore del Real Madrid dalla prossima stagione. Lo annuncia ‘Marca’ secondo cui il 42enne ex centrocampista ha sorpassato Raul, bandiera del Real e per il quale nelle ultime settimane si era paventata l’ipotesi (ormai tramontata) di una promozione dal Real Madrid Castilla.  

Dopo cinque stagioni al Real da giocatore, Xabi Alonso potrebbe far ritorno a Madrid nelle vesti di allenatore. La sua esperienza spagnola da giocatore, chiusa con due Coppe del Re, un campionato, una Supercoppa Nazionale, una Champions (la decima) e una Supercoppa Europea, è stata più che positiva, e la speranza per Alonso è che possa esserlo anche da allenatore, qualora dovesse concretizzarsi il suo passaggio al Real. Dall’ottobre del 2022 siede sulla panchina del Bayer Leverkusen. Dopo aver raccolto la squadra al penultimo posto in classifica con 5 punti nelle prime 8 giornate, chiude la stagione al sesto posto e giunge a un passo dalla finale di Europa League, perdendo in semifinale contro la Roma di Mourinho. In questo campionato è a 13 punti e condivide il primato della Bundesliga con il Bayern Monaco. 

Intanto, Ancelotti fa i conti con le critiche dopo il k.o. nel derby con l’Atletico. “Le critiche fanno parte del lavoro dell’allenatore. Quando guidi il Real Madrid e le cose non vanno bene, è logico che ci siano. Detto questo, devo valutare le cose che non stiamo facendo bene; sono poche, ma dobbiamo lavorare su questi aspetti. La mia valutazione è diversa: finora abbiamo fatto bene e dobbiamo continuare così. Rispetto tutte le idee ma io devo valutare le cose con più equilibrio e per fortuna ce l’ho nel sangue. Sono una persona tranquilla, con capacità di valutare le cose. Mettere in discussione una squadra che ha vinto sei partite su sette mi sembra troppo”, dice il tecnico in conferenza stampa alla vigilia del match di Liga con il Las Palmas. 

“Affrontiamo una squadra che gioca bene, ha qualità. Noi dobbiamo pensare a reagire velocemente e a vincere dopo quello che è successo domenica”, aggiunge Ancelotti che commenta poi le voci su Xabi Alonso. “Lo conosco perché l’ho avuto come giocatore. Ha un’enorme conoscenza del calcio e sta facendo grandi cose al Leverkusen. Auguro a lui, come Raúl o Arbeloa, un giorno di allenare il Real Madrid. Perché è il club migliore e sono molto affezionato a loro”. 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Napoli, Rudi Garcia flop? Ottavio Bianchi: “Non è colpa dell’allenatore”

Articolo successivo

Tg Economia – 26/9/2023

0  0,00