/

Delegazione reatina a Latina per la Giornata di Studi “Chi ti Ama ti Protegge”

2 minuti di lettura

Delegazione reatina a Latina per la Giornata di Studi “Chi ti Ama ti Protegge”, promossa dal Comitato Nazionale #DifesaMinori.

L’evento di formazione e sensibilizzazione partito dall’Abruzzo, dopo aver toccato diverse regioni, arriva nel Lazio grazie anche all’impegno della Consigliera del Comune di Castel di Tora, Simona Cardella (in foto) alla guida del gruppo di promozione sociale, “Rieti Consapevole”. Nella città pontina si terrà un summit medico-scientifico istituzionale per trovare soluzioni per l’escalation delle malattie cardiache infantili. Cardiologi, medici, amministratori a confronto per proteggere i minori.

La città di Latina si prepara così ad ospitare un importante summit medico-scientifico istituzionale il prossimo 14 Novembre a partire dalle ore 11 presso la sala consiliare del Palazzo del Governo, sede della Provincia.
Il progetto di formazione e sensibilizzazione “ Chi ti ama ti protegge” screening cardiaco subito 0-14 anni, è stato realizzato dal Comitato nazionale #DifesaMinori e nella città pontina ha ricevuto il patrocinio della Provincia e del Comune di Latina e della regione Abruzzo.

L’evento itinerante, dopo aver coinvolto diverse regioni italiane, è arrivato nel Lazio anche grazie all’impegno e al contributo organizzativo della consigliera comunale di Castel di Tora Simona Cardella da pochi mesi alla guida del gruppo civico “ Rieti Consapevole” composto da volontari di Rieti che hanno deciso di sostenere il progetto in difesa dei minori e di sensibilizzare la Regione Lazio chiedendo un immediato accertamento su dati allarmanti relativi proprio ai minori. Dopo aver affiancato il Comitato DifesaMinori nell’evento del 25 maggio a Rieti, il gruppo reatino si è attivato per l’organizzazione dell’incontro di Latina.

“Sono una mamma innanzitutto. poi una cittadina che vuole provare a fare qualcosa di buono e utile e ritengo che sia importante accendere i riflettori su un tema vitale come la malattia cardiaca e la mortalità cardiaca infantile – ha commentato la Consigliera Cardella – non possiamo accettare che sia normale, o che si parli di morte naturale quando siamo davanti ad un infarto in età pediatrica. Ci chiediamo tutti perché è diventata un’emergenza tra i minori? Qualcuno deve rispondere e soprattutto dobbiamo trovare soluzioni perché non possiamo rimanere indifferenti davanti a patologie così serie che stanno travolgendo i nostri ragazzi. Per questo abbiamo deciso come gruppo reatino di volontari di sostenere il Comitato Difesa Minori in questo evento di Latina, dando una mano organizzativa e logistica e sono felice perché siamo riusciti insieme anche ai consiglieri di Sonnino(Gianna Tramentozzi, Dario Iacovacci, Carla Mancini, Alice Lazzarini) a realizzare una significativa giornata di studi con la presenza di illustri relatori in ogni ambito medico ed istituzionale. Chiaramente Latina è solo l’inizio di un impegno civico che vogliamo portare avanti. Chiediamo infatti, come Rieti Consapevole, nella nostra regione, la stessa attenzione istituzionale e sociale per i ragazzi da 0-14 anni, una fascia dimenticata anche dal sistema di prevenzione nazionale, alla luce dei dati ufficiali che destano allarme e preoccupazione, e ci attiveremo per avere un’adeguata sorveglianza sanitaria attiva e uno screening cardiaco.

Durante il convegno si affronterà anche la necessità di diffondere il Progetto Vita, il primo progetto Europeo di “Defibrillazione Precoce” sul territorio per prevenire la morte improvvisa dovuta ad arresto cardiaco.

L’incontro pontino, che si preannuncia come una Giornata di studi formativa e divulgativa, vedrà la partecipazione di autorevoli relatori tra cui: il Prof. Alessandro Capucci, docente di Cardiologia (ideatore Progetto Vita) Dott. Antonio Grossi (Responsabile Cardiologia Riabilitativa), Dott.ssa Stefania Bertocchi ( Formazione Progetto Vita), il Dott. Giuseppe Barbaro ( Cardiologo), il Prof. Giovanni Fraiese, docente di Endocrinologia, il Consigliere della Regione Abruzzo Marco Cipolletti, il Consigliere dell’Umbria Valerio Mancini, il Consigliere della Val D’Aosta Diego Lucianaz, il sindaco di Latina Matilde Celentano, la Garante per la salute della Calabria Anna Maria Stanganelli e il Vice Presidente della Commissione Sanità della Regione Lazio, Angelo Orlando Tripodi e molti altri.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Idee regalo di Natale: il piacere di abbinare sapori unici e originalità con Birre da Manicomio

Articolo successivo

La Taqueria di Shaan, Bergamo: “Ristorante indiano e messicano, fusion tra culture e buon gusto, menù anche veg e gluten free”

0  0,00