Maltempo Toscana, oggi allerta meteo arancione: le zone a rischio

1 minuto di lettura

(Adnkronos) –
Allerta meteo arancione sulla Toscana per una nuova ondata di maltempo che oggi, a una settimana dall’alluvione, dovrebbe attenuarsi. L’allerta, emessa dal pomeriggio di ieri, riguarda le aree nord-occidentali della Toscana: in particolare il Valdarno inferiore, la costa settentrionale, le Valli del Bisenzio, dell’Ombrone, del Serchio, la Garfagnana e la Lunigiana. L’allerta scatta per rischio idraulico, idrogeologico, vento, temporali e mareggiate. Nel resto della Toscana, allerta gialla come in una lunga serie di altre regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Lazio, Molise, Puglia, Sicilia, Umbria. 

 

Ora dopo ora, la situazione in Toscana dovrebbe presentare un quadro meteo via via meno complesso. Le previsioni annunciano temporali sulle province di Firenze, Arezzo, Pisa, Grosseto e Siena. Nella mattinata di venerdì 10 novembre i fenomeni andranno ad attenuarsi, ma in serata sono attesi nuovi rovesci e temporali, soprattutto nelle zone interne: Mugello, Casentino, Pratomagno e i rilievi. Per quanto riguarda i venti, dalla tarda mattinata di oggi aumenterà l’intensità da ovest, sud-ovest con raffiche fino a 70-90 km/h sulla costa centro-settentrionale, sui crinali appenninici e nelle aree sottovento ad essi. Altrove raffiche fino a 40-50 km/h. 

Il Comune di Prato, colpito dall’alluvione della scorsa settimana, “richiama a tenere comportamenti prudenti e al senso civico, più che mai necessari in emergenza: i sacchi di sabbia sono in continua preparazione da parte di tantissimi volontari all’ex Ippodromo, ne sono già stati distribuiti 5000, e saranno portati direttamente dove necessario dalla Protezione Civile”. 

Il sindaco Matteo Biffoni raccomanda di non recarsi a prenderli di persona, col rischio di sottrarli a chi realmente ne ha necessità. Inoltre si raccomanda di evitare gli spostamenti se non inderogabili e di rimanere in casa, possibilmente ai piani alti. 

L’assessora regionale all’ambiente e alla protezione civile, Monia Monni, si è recata in sopralluogo a Stabbia, frazione di Cerreto Guidi (Firenze), insieme alla sindaca di Cerreto Guidi Simona Rossetti e al presidente del Consorzio di bonifica Basso Valdarno Maurizio Ventavoli. La zona è stata una delle più colpite dal maltempo: il Vinciarello ha infatti subito la rottura degli argini sia a monte che a valle. L’assessora si è soffermata in uno dei tre punti, lungo il Vinciarello, dove la rottura degli argini ha provocato il crollo di una storica passerella. Monni ha anche richiamato l’attenzione sull’allerta arancione emessa dalla Sala operativa della Protezione civile per rischio idraulico del reticolo minore ed idrogeologico nelle aree nord-occidentali della Toscana. 

“Ci stiamo preparando ad un’altra allerta meteo che va ad innestarsi in una situazione critica – ha avvertito Monni -. Il rischio è quello di avere ulteriori criticità che non possiamo prevedere. Dunque state attenti – aggiunge ancora l’assessora rivolgendosi ai cittadini – ed evitate spostamenti”.  

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Canada, spari contro due scuole ebraiche a Montreal

Articolo successivo

Israele usa Arrow 3 per difendersi da attacco: debutta il ‘super missile’

0  0,00