Sanità: Battaglia (Aism): ‘lavorare per dotare i centri Sm di tecnologia per telemedicina’

1 minuto di lettura

(Adnkronos) – “C’è ancora molto da fare per dotare tutti i centri e le strutture tecnologiche adeguate e per aiutare le persone con sclerosi multipla e i loro familiari ad ottimizzare la partecipazione alle televisite. Dobbiamo lavorare affinché la telemedicina abbia lo spazio che merita in tutti i centri Sm e non solo in alcuni”. Lo ha detto Mario Alberto Battaglia, direttore generale Associazione italiana sclerosi multipla e presidente Fondazione italiana sclerosi multipla, in occasione della presentazione dei risultati dell’indagine “Stato dell’arte e prospettive per la telemedicina nella gestione dei pazienti con Sclerosi multipla” promossa dalla Società italiana di neurologia (Sin) con Aism e Biogen, in collaborazione con ILHM-Unict (Centro studi avanzato in innovazione, leadership and health management) e con il contributo della prof.ssa Valeria Tozzi del Cergas di Sda Bocconi.  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Hi-Tech & Innovazione Magazine – 28/11/2023

Articolo successivo

Anac e Sogin firmano intesa su anticorruzione e trasparenza

0  0,00