Crisanti positivo al Covid, polemica per la presenza su un aereo: “Ecco come è andata”

1 minuto di lettura

(Adnkronos) – “Sono positivo al Covid da lunedì sera”, 27 novembre. “Sono arrivato con un aereo da Londra lunedì, ho preso la macchina e sono andato a Padova. Dopo ho fatto il tampone, lunedì sera. E da lì non mi sono mosso”. A ricostruire le ‘tappe’ della sua positività a Sars-CoV-2 è il professore di microbiologia e senatore Pd Andrea Crisanti, in collegamento con la trasmissione ‘Un Giorno da Pecora’.  

Motivo di tanti dettagli? Lo spiegano i conduttori del programma in onda su Rai Radio 1: alcuni quotidiani veneti – viene citata ‘La Voce di Venezia’, ma anche ‘Il Gazzettino’ – si chiedono se Crisanti abbia preso un aereo quando era positivo per tornare a Padova. Sul Gazzettino si fa riferimento anche al volo in questione, che sarebbe il volo di Ita Airways da Roma per Venezia di giovedì scorso, 30 novembre. Ma Crisanti replica: “Ho il certificato medico delle 14 di giovedì, quindi potevo solo stare a Padova”.  

Il microbiologo aveva scritto su X di essere positivo il 29 novembre, aggiungendo: “Grazie all’eliminazione delle misure di contenimento, potrei andare liberamente in giro a diffondere l’infezione con il rischio di causare una malattia grave in una persona fragile”. Oggi la precisazione per dire che, appena scoperta la sua positività, il senatore dem si è isolato a casa.  

Crisanti ha anche ricevuto il ‘consulto’ del collega, il virologo Fabrizio Pregliasco, chiamato in diretta, che ha scherzosamente decretato: “Un po’ di tosse ci sta. Se non è un soggetto ad alto rischio, va benissimo un antinfiammatorio”.  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Alfa Romeo Tonale Plug-in Hybrid Q4 “Green Suv of the Year 2024”

Articolo successivo

AI, Mercadante (Cisco): “In Italia solo 8% aziende veramente pronte”

0  0,00