Conferenza stampa di presentazione di “Professione creator” l’evento dedicato alle nuove professioni del web

2 minuti di lettura

(Adnkronos) – Lunedì 4 dicembre alle ore 10.00 si terrà presso la sala stampa di Montecitorio la conferenza stampa di presentazione di “Professione Creator – Il quadro normativo e socio-economico per l’Italia”. L’evento, organizzato da Assoinfluencer con la collaborazione dell’On. Giulia Pastorella, Vicepresidente di Azione, ha già raccolto il supporto delle principali piattaforme digitali e punta a stimolare il dibattito parlamentare sulla regolamentazione delle nuove figure professionali di influencer e creator digitali. 

La conferenza vedrà la partecipazione dei promotori dell’evento, la Vicepresidente di Azione Giulia Pastorella e il Presidente di Assoinfluencer Jacopo Ierussi, a cui si uniranno l’imprenditore ed esperto del settore Luca La Mesa e Alfonso Celotto, Professore Ordinario di Diritto costituzionale che ha ricoperto negli anni diversi incarichi politici di alto profilo. 

“Influencer e creator sono parte di un comparto professionale sempre più ampio che la politica non può più ignorare” ha dichiarato l’On. Pastorella “Come già accaduto in altri Paesi, è arrivato il momento che la politica affronti il tema, pensando a inquadrare questo settore per fare in modo che i lavoratori possano portare avanti le proprie attività in un quadro di regole chiare, assicurando allo stesso tempo la tutela dei consumatori nel momento in cui usufruiscono dei contenuti online”. 

“Abbiamo portato il tema della content creation economy più volte in Parlamento e dato una voce al settore dall’Italia sino alla Commissione Europea” ha dichiarato il Prof. Avv. Jacopo Ierussi «questa nostra iniziativa è stata più volte screditata, ma passo dopo passo abbiamo ottenuto il riconoscimento del MIMIT, siamo entrati in Confcommercio Professioni e promosso una seria e prolifica attività scientifica e divulgativa su quella che è, a tutti gli effetti, una professione. Abbiamo bruciato i tempi, ma non le tappe ed ora porteremo le nostre istanze alle forze politiche riunite al fine di stendere un White Paper per guidare le future azioni del Legislatore”. 

“I content creator e i social media manager sono ad oggi professioni diffuse a livello globale e come tali dobbiamo fare passi avanti per riconoscere loro maggiori tutele» ha dichiarato Luca La Mesa «Ho ideato la campagna “Diritti e doveri dei content creator e social media manager” per collaborare con le piattaforme su due binari paralleli: aumentare la consapevolezza sul corretto uso dei social media e delle loro policy (Doveri) e fare il possibile per aumentare le tutele degli utenti coinvolti (Diritti). In particolare il mio obiettivo è collaborare per ridurre al minimo i casi di “falso positivo” per colpa dei quali migliaia di professionisti o brand rischiano di essere bloccati senza aver violato alcuna regola con successive difficoltà a recuperare la loro presenza social e il loro lavoro”. 

“È necessario regolare i social media ed avere persone competenti che ci lavorino” ha dichiarato il Prof. Alfonso Celotto “Da qui emerge l’importanza di fornire a questi professionisti una adeguata preparazione culturale rispetto al loro mondo, perché il digitale è il nuovo mondo e bisogna garantire a chi lo vive diritti quali la libertà, la verità e l’imparzialità. Ecco, allora, l’importanza di questo evento che stiamo preparando ed a cui partecipo con grande piacere e trasporto”. 

Per accrediti scrivere a: francesco.camerotto@camera.it 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Renzi: “Landini leader Pd? Non pensavo fossero messi così male”

Articolo successivo

Ascolti Tv, vince ‘The Voice Kids’: sorpresa Crozza sul Nove

0  0,00