Terre rare, la scienziata Bontempi: “Saranno decisive, nostra manifattura cambi passo”

1 minuto di lettura

(Adnkronos) – “La nostra manifattura deve compiere un salto di qualità. O, meglio, deve compierlo l’intero sistema italiano ed europeo. Io non sono in grado di giudicare l’evoluzione geopolitica e geoeconomica degli equilibri internazionali. Non è la mia specializzazione. Sono soltanto una scienziata dei materiali. Ma constato che le materie prime critiche e le terre rare hanno una crescente centralità strategica”. A parlare al ‘Sole24Ore’ è Elza Bontempi, scienziata dei materiali, collocata dalla Stanford University fra il 2% dei ricercatori più autorevoli al mondo e prima ricercatrice italiana nell’ambito dei “Materials”, uno dei cuori della manifattura attuale e futura.  

“L’Europa – spiega Bontempi . non ha capacità estrattiva. E, anche quando dispone di miniere e vene potenziali, l’impatto ambientale e sociale per la loro estrazione dal sottosuolo e per la loro lavorazione potrebbe risultare troppo oneroso e poco accettabile dall’opinione pubblica. L’Europa ha però una ottima base scientifica e una già matura cultura dell’economia circolare. E, su queste, possiamo operare per riutilizzare e riciclare i materiali contenuti per esempio nei telefonini, nelle batterie, nei microprocessori. L’obiettivo di policy fissato dall’Unione europea di una domanda di materie prime critiche soddisfatta, entro il 2030, per il 15% con l’economia circolare è in linea con la strategia di favorire la transizione verso una maggiore sostenibilità, che peraltro i nostri giovani culturalmente ed esistenzialmente ci chiedono”.  

La scienziata è stata allieva di Laura Depero, prima donna a capo di un laboratorio della facoltà di Ingegneria a Brescia e nipote di Fortunato Depero, uno dei maggiori esponenti del Futurismo italiano: “Avere un mentore donna è stata una grande fortuna. Se non fosse stato così, forse avrei preso una strada diversa. In un ambito come quello delle facoltà italiane di ingegneria, dominato da uomini, è stata lei a compiere coraggiosamente molti passi avanti, grazie ai quali ora noi possiamo beneficiare di un contesto migliorato”.  

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Pirotecnica Udinese-Verona, Henry sigla il 3-3 al 97′

Articolo successivo

Sanremo 2024, Amadeus schiera Big per tutti i gusti tra grandi ritorni e debutti eccellenti

0  0,00