SNAI – Coppa Italia: debuttano le prime big

1 minuto di lettura

(Adnkronos) – Tra martedì e mercoledì si giocano i primi due ottavi di finale: a 1,77 il successo dei biancocelesti, a 1,45 quello dei viola. Antepost: in cima ci sono Inter, Juventus e Napoli a 4,50 

Milano, 4 dicembre 2023 – Gli ottavi di finale di Coppa Italia segnano l’esordio delle teste di serie. Tra martedì e mercoledì si giocano le prime partite, con Lazio e Fiorentina che proveranno a far valere il fattore campo. Si comincia martedì alle 21 dall’Olimpico e da Lazio-Genoa, con la squadra di Sarri favorita sulla lavagna Snai a 1,77: se il pareggio al termine dei 90’ regolamentari paga 3,45, il colpo dei rossoblù di Gilardino (che hanno già sbancato l’Olimpico in campionato) è a 4,50. L’Under a 1,75 sembra, almeno nelle previsioni, più probabile dell’Over a 1,97. Maggiore equilibrio tra il Goal a 1,80 e il No Goal a 1,87. 

Mercoledì L’altro ottavo di finale in questa settimana (gli altri sono in programma tra il 19 e il 20 dicembre e il 2 e 3 gennaio) è quello tra Fiorentina e Parma, con gli emiliani e la Cremonese unici club di Serie B ancora in corsa. Anche in questo caso, quote tutte dalla parte della squadra di Italiano, che arriva dal successo in campionato contro la Salernitana: «1» nei tempi regolamentari a 1,45, con il pareggio che manderebbe le squadre ai supplementari a 4,50 e il colpo del Parma, capolista in B, a 6,25. Over a 1,65 nettamente in vantaggio sull’Under a 2,10, con il Goal a 1,77 e il No Goal a 1,90 più a contatto.  

Antepost Grande bagarre nelle antepost per la squadra che a maggio alzerà il trofeo. Al momento, senza essere mai scese in campo, guidano Juventus, Inter e Napoli a 4,50; poi il Milan a 5,50 e la Roma a 8,00. 

Ufficio stampa Snaitech 

E-mail: ufficio.stampa@snaitech.it
 

Cell: 348.4963434 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Mafia, Balsamo: “Modernizzare regolamentazione raccolta prova elettronica”

Articolo successivo

Linfomi: Sartori (BeiGene Italia), ‘zanubrutinib innovativo per nostri pazienti’

0  0,00