Salario minimo, opposizioni preparano battaglia alla Camera

1 minuto di lettura

(Adnkronos) – Le opposizioni si preparano alla battaglia alla Camera sul salario minimo. Sono stati presentati 4 emendamenti unitari, da votare in aula, al maxiemendamento della maggioranza che affossa la proposta delle opposizioni, consegnando una delega al governo per trovare entro sei mesi un meccanismo per garantire ‘retribuzioni eque’, cancellando di fatto il salario minimo. I 4 emendamenti sono firmati ra gli altri da Elly Schlein, Giuseppe Conte, Matteo Richetti, Nicola Fratoianni, Angelo Bonelli, Riccardo Magi e ricalcano la proposta di salario minimo delle opposizioni.  

“Oggi alla Camera, noi del Pd insieme a M5S, Azione e Alleanza Verdi e Sinistra, proveremo a bloccare la scempiaggine della delega che cancella il salario minimo. Chiederemo alla maggioranza di ritirarla e di sedersi a discuterne nel merito con le opposizioni, cosa che non hanno mai voluto fare nell’ultimo anno”. Così Arturo Scotto, capogruppo Pd in commissione lavoro a Radio Giornale Radio. 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Greta Thunberg contro Israele: “Colpevole di crimini di guerra e genocidio”

Articolo successivo

Mattarella “Serve un nuovo umanesimo del lavoro”

0  0,00