/

Intermodalità e digitalizzazione: prima riunione a Roma del Comitato di Gestione Europea sotto la Presidenza di Luigi Ferraris, AD del Gruppo FS, alla presenza del Ministro Matteo Salvini

1 minuto di lettura

Nicastri, presidente Fondazione Aidr: l’innovazione e la digitalizzazione sono gli elementi chiave per la trasformazione della mobilità europea e sarà uno dei pilastri del nostro tour istituzionale nazionale “Giovani, digitalizzazione, europee2024”

Ieri, il Comitato di Gestione Europea (EMC) di UIC ha tenuto il suo primo incontro sotto la presidenza del Gruppo Ferrovie dello Stato, guidato dall’Amministratore Delegato Luigi Ferraris. La riunione, che ha avuto luogo nella capitale italiana, è stata un’occasione unica per discutere temi cruciali dell’intermodalità e della digitalizzazione nel contesto ferroviario.

I rappresentanti dei principali operatori ferroviari europei, insieme al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini, hanno contribuito a rendere l’incontro un punto di riferimento per il settore.

La prima riunione dell’EMC sotto la guida dell’AD di Ferrovie dello Stato, Luigi Ferraris, ha focalizzato l’attenzione su tre temi chiave per il futuro del trasporto ferroviario europeo. Il sistema di ticketing europeo è stato al centro della discussione, mirando a semplificare e unificare l’esperienza dei viaggiatori attraverso i confini nazionali. La tecnologia Digital Twin è stata esplorata come strumento innovativo per la manutenzione e l’efficienza delle infrastrutture ferroviarie, mentre la piattaforma digitale Dp-Rail ha catturato l’interesse come catalizzatore per l’evoluzione digitale nel settore.

La nomina di Luigi Ferraris, Amministratore Delegato di Ferrovie dello Stato, a Presidente di UIC Regione Europa, giunge in un momento importante in vista delle elezioni europee del 8 e 9 giugno – ha dichiarato Mauro Nicastri, presidente Fondazione AIDR. Questo rappresenta un momento significativo non solo per l’Italia ma anche per l’Unione Europea, aprendo opportunità per rafforzare il sistema ferroviario, stimolare la crescita economica e attrarre nuovi investimenti. L’innovazione e la digitalizzazione saranno gli elementi chiave per la trasformazione della mobilità europea, e la Fondazione AIDR si impegnerà a sostenere attivamente le attività del Comitato di Gestione Europea (EMC) della Union Internationale des Chemins de Fer – ha concluso Nicastri”.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Marisa Laurito: “Esonero Mazzarri ci sta ma con Calzona non mi aspetto miracoli”

Articolo successivo

Iafrate “Mostra Bruxelles valorizza rapporti storici Umbria-Europa”

0  0,00