Birra Leffe e Luca Barcellona conquistano Napoli con una dichiarazione d’amore pubblica e poetica per la pizza.

3 minuti di lettura

(Adnkronos) –   

Opere di urban art firmate dallo storico brand di birra e dalla penna di un artista contemporaneo riempiono le storiche strade di Napoli celebrando il migliore tra i connubi, quello tra la pizza e Birra Leffe.
 

Milano, 27 febbraio 2024 – Leffe, lo storico brand di birra belga del gruppo AB InBev, sceglie Napoli per dichiarare il suo amore per la pizza, il simbolo del Made in Italy per eccellenza. E quale città migliore di questa? La città partenopea diventa il palco perfetto per celebrare un’unione intramontabile, quella tra la birra e la pizza, e omaggiare la città che ha dato la vita a questo capolavoro.  

Con tre artworks e due live paintings dell’artista di urban art Luca Barcellona, un calligrafo di fama internazionale con un segno inconfondibile, Leffe lascerà un segno nella città di Napoli, capitale mondiale della pizza. Il marchio diffonderà messaggi d’amore in tutta la città per sottolineare l’universalità di questa dichiarazione. L’opera principale sarà ospitata dalla stazione Montesanto, regalando un’aura di magia e creatività con il claim: “gli amori vanno e vengono, ma il nostro amore per la pizza nun po’ tene’ mai fine.” 

Quello tra birra e pizza è un abbinamento che gli italiani dimostrano di amare. Secondo il sondaggio di Doxa/AssoBirra che ha visto coinvolte un campione di mille persone, un italiano su tre sceglie la birra quando mangia la pizza (36%). E quando si tratta di scegliere il giusto alimento da accompagnare alla birra, secondo l’Osservatorio Birra di Nomisma e Agronetwork per il 76% quello tra la pizza e la birra è un intramontabile evergreen. 

«La pizza, un cibo e un simbolo amato da tutti in Italia, racchiude la ricca storia e le variazioni della cultura culinaria del Bel Paese. Per dimostrare come l’incontro tra Birra Leffe e gli ingredienti della pizza sia un match perfetto, abbiamo deciso di esprimere il nostro amore per la pizza. E quale posto migliore di Napoli, la culla di questa eccellenza, per farlo?». afferma Solène Burgart, Senior Brand Manager di Birra Leffe per l’Italia.
 

Ogni parola è scritta a mano con uno stile personale e unico. Mercoledì 14 febbraio, nel giorno dedicato all’amore, Luca ha realizzato due dipinti dal vivo all’interno della stazione della metropolitana Montesanto: un momento unico per la scena urban art e per la città di Napoli. “L’ispirazione per le opere d’arte che ho realizzato per la città di Napoli parte dalla relazione emotiva che sottende la combinazione di pizza e birra: un’esperienza di spontaneità, una dichiarazione d’amore. Ciò si riflette sia nello stile urban, un’espressione artistica che ha origine nel vero cuore pulsante di ogni città, sia nella decisione di concludere la citazione con un’espressione in dialetto napoletano.” – spiega l’artista Luca Barcellona – “La prima parte del testo è in italiano, ma l’elemento della pizza poi innesta l’elemento irrazionale dell’emozione, facendo spazio a un sentimento che parte dal cuore”. 

FONTI: Doxa/AssoBirra annual report 2022 e Osservatorio Birra di Nomisma e Agronetwork del 2023  

 Leffe
 

Leffe è considerata, ancora oggi, una delle poche birre d’abbazia esistenti al mondo. La sua storia inizia del 1240, quando i monaci di Notre Dame de Leffe iniziarono a fabbricare birra per offrirla ai pellegrini di passaggio. Con il passare dei secoli la produzione aumentò e si adeguò ai tempi, ma lo spirito di Leffe è rimasto immutato: ancora oggi, offrire una Leffe – nel suo iconico calice – è un simbolo di benvenuto! 

Tutte le informazioni www.Leffe.it
 

AB InBev
 

AB InBev è la società leader mondiale della birra, quotata in borsa e con sede a Leuven, in Belgio. Sogniamo in grande per creare un futuro con più “cheers”. Lavoriamo ogni giorno per guidare e far crescere la categoria ed avere un impatto positivo nelle comunità in cui operiamo. Ci impegniamo a produrre le migliori birre – utilizzando gli ingredienti naturali più pregiati – da gustare in modo responsabile. Dalle nostre radici europee nel birrificio di Den Hoorn a Leuven, in Belgio, siamo ora un produttore geograficamente diversificato, con una presenza bilanciata nei mercati sviluppati e in quelli in via di sviluppo. Abbiamo un portfolio diversificato di oltre 500 brand, che comprende marchi globali come Bud®, Corona® e Stella Artois®; marchi multi-paese come Leffe®, Beck’s® e Hoegaarden®, nonché marchi locali. Possiamo contare sul talento di circa 167.000 dipendenti. La sede di Milano in piazza Gae Aulenti conta circa 220 dipendenti di 17 nazionalità diverse con un’età media di appena 35 anni. Seguici su Twitter a @ABInBev_EU e su Linkedin https://www.linkedin.com/company/ab-inbev.  

Per ulteriori informazioni su AB InBev, visitare il sito www.ab-inbev.com
 

Per ulteriori informazioni contatta
 

MSL Italia
 

Alessandra Franceschina: alessandra.franceschina@mslgroup.com – 349 2832016  

Rita Genuini: rita.genuini@mslgroup.com – 347 3444211 

Paola Ripanucci: paola.ripanucci@mslgroup.com – 366 4786072 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Regionali Sardegna. La furbizia sinistra e la “Barabbite” della Meloni

Articolo successivo

Maldarizzi: “Non siamo indagati. Il provvedimento tutela la società”

0  0,00