Ecco il discorso di Putin oggi

“Tutto il Paese sostiene i soldati russi impegnati nell’operazione militare in Ucraina: uniti possiamo superare qualsiasi cosa”.

Questo ha detto il presidente Vladimir Putin nel suo discorso annuale alle Camere riunite del Parlamento.

“Il nostro lavoro continua senza soste”, ha aggiunto, “le capacità di combattimento delle nostre giovani forze hanno mostrato il loro valore e continuano ad agire su tutti i nostri territori, stiamo facendo tutto quanto è in nostro potere per risolvere le problematiche connesse alla speciale operazione militare per proteggere i nostri cittadini e la nostra sovranità”.

Il presidente russo è poi sceso nei dettagli del conflitto in corso.

Poi ha assicurato: “Faremo di tutto per finire la guerra e mettere uno stop al nazismo”. In Ucraina, ha fatto sapere, le forze russe hanno usato due tipi di missili ipersonici: il Kinzhal, lanciato dagli aerei, e lo Zirkon, lanciato dalle navi. “Anche noi abbiamo armi capaci di raggiungere i vostri territori”, ha quindi precisato Putin rivolgendosi all’Occidente. “Hanno tentato in passato di combattere la Russia, ma ora le conseguenze saranno pessime”, ha assicurato, affermando che tuttavia è “una sciocchezza” dire che Mosca voglia attaccare l’Europa.

Ma le critiche non sono mancate.

“Tutto quello che l’Occidente sta escogitando porta veramente alla minaccia di un conflitto con armi nucleari e quindi all’annientamento della civiltà”. 

Ma il capo del Cremlino ha anche lanciato un altro avvertimento, parlando di “conseguenze tragiche se le truppe Nato arriveranno in Ucraina“.

Putin ha affermato: «I Paesi della Nato che decidessero di inviare truppe in Ucraina subiranno conseguenze tragiche».

«Hanno iniziato a parlare della possibilità di inviare contingenti militari della Nato in Ucraina. Ricordiamo il destino di coloro che in passato hanno inviato i loro contingenti nel territorio del nostro Paese. Ora le conseguenze per gli eventuali interventisti saranno molto più tragiche».

Infine Vladimir Putin ha ribadito: «Tutto quello che l’Occidente sta escogitando porta veramente alla minaccia di un conflitto con armi nucleari e quindi all’annientamento della civiltà».

0  0,00