Infermiera 118 aggredita nel Casertano: “Presa per la gola e scagliata contro saracinesca”

1 minuto di lettura

(Adnkronos) – Nuova aggressione nei confronti di una operatrice sanitaria. “Ieri sera, intorno alle 20.10, siamo stati allertati per andare su un incidente stradale, dove vi erano più coinvolti e un ragazzo incosciente a terra. Arriviamo dopo pochi minuti ed inizio a scendere per soccorrere il ragazzo a terra. Era cosciente ma agitato e gli chiedo il nome. A questo punto si alza e con una forza inaudita mi prende per la gola stringendo, mi alza da terra scaraventandomi nella saracinesca facendomi cadere, non contento si è avventato su di me e solo a quel punto degli uomini mi hanno portata via in ambulanza”. E’ la testimonianza di un’infermiera della postazione 118 di Maddaloni, in provincia di Caserta, che ha ricostruito i momenti concitati di un’aggressione – l’ultima di una lista di episodi ai danni di operatori sanitari, soprattutto donne – avvenuta in strada durante un intervento sul posto per un incidente.  

“Io e il mio autista ci chiudiamo in ambulanza e allertiamo i carabinieri – prosegue la testimonianza dell’infermiera – Mentre aspettavamo, l’aggressore voleva avvicinarsi ancora e mentre lo tenevano a bada venivo chiamata con epiteti particolari, ‘z…a, cretina’, esortandomi a scendere nuovamente. Io sono andata in ospedale riportando per fortuna solo una contusione cervicale ed ecchimosi al collo”.  

“L’ennesima donna aggredita – commenta Nessuno tocchi Ippocrate – l’ennesimo tentato omicidio”. 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Piantedosi: “A Genova giornata di presidio della legalità”

Articolo successivo

OnePlus Watch 2 Hits the Market Today: Unveiling Price, Availability, and More

0  0,00