Crosetto “Nel 2023 autorizzate esportazioni per 417 milioni all’Ucraina”

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – "La fornitura di armi a Kiev, che sta esercitando il diritto all'autodifesa, non è vietata dalla legge 185. Già all'indomani dell'aggressione della Russia sono state autorizzate diverse esportazioni da parte di aziende italiane. Il valore delle esportazioni 2023 autorizzate verso Kiev ha raggiunto 417 milioni di euro". Lo ha detto il ministro della Difesa, Guido Crosetto, nel corso del Question time alla Camera, nel corso di un'interrogazione sulla vendita di materiali di armamento alle autorità ucraine da parte di imprese aventi sede in Italia. "Prendo atto con stupore della perdurante tendenza a rivolgere alla Difesa quesiti che in buona parte esulano dalle competenze della Difesa", ha affermato Crosetto in apertura di intervento, parlando della "distinzione tra cessione, che è pertinenza del dicastero della Difesa, per quanto riguarda i pacchetti di aiuti, e vendita, che è un tema totalmente estraneo alla Difesa e di competenza di un altro ministero". Per quanto riguarda la riforma della legge 185, per Crosetto, il "disegno di legge di modifica approvato dal Senato in prima lettura riflette l'impegno a rendere tale legge più efficace e trasparente". – Foto: Agenzia Fotogramma – (ITALPRESS). xa5/sat/red 27-Mar-24 16:07

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Heritage celebra con una mostra i 75 anni del marchio Abarth

Articolo successivo

Guerra in Ucraina, per il 54% degli italiani rischio nucleare alto

0  0,00