Sale l’allerta aviaria in Usa, appello a New York: “Non toccate i volatili”

1 minuto di lettura

(Adnkronos) –
Sale l’allerta per l’influenza aviaria negli Stati Uniti. Dopo la rilevazione del virus altamente contagioso nei volatili in diverse aree di New York, scienziati e autorità sanitarie raccomandano ai cittadini di “stare lontani se incontrano un uccello, o qualsiasi altro animale, malato, morto o che si comporta in modo strano”.  

Uno studio della Icahn School of Medicine del Mount Sinai Hospital ha confermato la presenza del virus H5N1 in volatili negli spazi verdi di New York, compresa Manhattan, in un pollo che razzolava libero, e poi oche nel Bronx, Queens e Brooklyn, un falco dalla coda rossa nel Queens e un falco pellegrino nel Bronx. Gli esperti invitano dunque i newyorkesi a usare il buon senso, per evitare rischi. Se si ha a che fare con un animale malato, vanno indossati guanti o prese altre precauzioni per evitare il contatto diretto, vanno tenuti lontani i bambini e i propri animali domestici.  

Dal 2022 negli Usa sono stati segnalati solo due casi umani di influenza aviaria e il Cdc considera basso l’attuale rischio per la salute pubblica, pur raccomandando di essere cauti.  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

A Maldarizzi Automotive il riconoscimento “Legalità e Profitto”. Cerimonia al Senato della Repubblica

Articolo successivo

Atletica: Tortu al debutto in Florida “Carico per una grande stagione”

0  0,00