Eurovision 2024, a Malmo bruciati Corano e bandiera palestinese

1 minuto di lettura

(Adnkronos) –
Una uomo e una donna hanno bruciato una copia del Corano a Malmo, la città svedese dove nei prossimi giorni si terrà l’Eurovision Song Contest (Esc) e sono attesi 100mila visitatori. Le immagini dell’accaduto sono state trasmesse in diretta sulla piattaforma Tik Tok. Non lontano dagli ingressi dell’Esc è stata anche bruciata una bandiera palestinese. 

Lo scorso anno i roghi del Corano in Danimarca e Svezia hanno portato a reazioni e talvolta proteste violente nei Paesi a maggioranza musulmana, ma in Svezia questi episodi rientrano nella sfera della libertà di parola e sono legali. A Malmo, oltre agli eventi musicali, sono state annunciate per i prossimi giorni anche diverse manifestazioni sulla guerra a Gaza, sia filo-palestinesi che filo-israeliane. 

Il Consiglio di sicurezza nazionale israeliano ha appena inasprito il livello di minaccia per i viaggi nella città svedese, consigliando i propri connazionali che intendono visitare Malmo a riconsiderare la decisione. 

L’ambasciatore israeliano in Svezia, Ziv Nevo Kulman, ha condannato il rogo. “Bruciare il libro sacro del Corano sventolando la bandiera israeliana – ha scritto in un post su ‘X’ l’Ambasciatore di Israele – è un disgustoso atto di mancanza di rispetto, non solo nei confronti del 20% dei cittadini israeliani di fede musulmana, ma anche nei confronti dei valori della tolleranza e del rispetto reciproco. Condanno questo atto vigliacco con la massima fermezza. Malmö dovrebbe essere unita dalla musica la prossima settimana, non dall’odio!”, ha sottolineato Kulman. 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Gp Miami, Verstappen conquista pole Sprint e Leclerc secondo

Articolo successivo

Santanchè, opposizioni in pressing su Meloni per farla dimettere. Tajani: “Decide la ministra”

0  0,00