Due record italiani a Savona: Fabbri nel peso, Dosso sui 100

1 minuto di lettura

Furlani sigla invece il nuovo primato mondiale U20 nel lungo SAVONA (ITALPRESS) – Due grandiosi record italiani in un minuto e mezzo, un record del mondo under 20: è un'atletica italiana da urlo al Meeting di Savona a 23 giorni dagli Europei di Roma 2024. Cade lo storico primato del peso, merito di un mostruoso Leonardo Fabbri che con 22,95 supera di quattro centimetri dopo 37 anni il leggendario 22,91 del campione olimpico Alessandro Andrei e diventa il quinto della storia al mondo e il secondo europeo di tutti i tempi, oltre che confermarsi leader mondiale stagionale. Battuto anche il record italiano dei 100 metri al femminile con un fantastico 11"02 di Zaynab Dosso (+0.9 il vento), dopo l'11"12 della batteria (+1.4) con cui aveva già superato di due centesimi il precedente primato (11"14) che deteneva insieme a Manuela Levorato. Mattia Furlani sbarca invece nella storia del lungo con il primato mondiale under 20 di 8,36 (+1.4): migliorato di un centimetro l'8,35 del russo Sergey Morgunov del 2012. "Ci siamo abbracciati con Zaynab ed è stato bellissimo. Finalmente mi sono preso questo record provinciale – scherza Leonardo Fabbri (Aeronautica), visto che tolto il primato italiano a un altro fiorentino – Sono veramente contento, ho visto piangere il mio allenatore Paolo Dal Soglio e ho pianto anch'io. Una roba pazzesca. Per me Alessandro Andrei significa tutto, se sono qui è grazie a lui. Ho sempre avuto la sua ombra crescendo, mi mancava solo questo record e ce l'ho fatta. Sono felicissimo perché il livello si è alzato tantissimo e non era facile. Ho fatto tre gare l'anno scorso sopra i 22 metri e ora inizio a lanciare con facilità oltre i 22 e mezzo quindi sta andando veramente bene". "Molto felice, ne ero consapevole – le parole di Zaynab Dosso (Fiamme Azzurre) – Dopo la stagione indoor fremevo dalla voglia di esprimermi nei 100 e al debutto c'erano molte cose da mettere a posto, ma devo dire brava a me stessa perché non era facile né scontato correre così in queste condizioni. Nella scorsa stagione mi ero infortunata in riscaldamento a Savona, per me un brutto ricordo, ma sono voluta ritornare per creare nuovi ricordi ed è andata bene. Punto molto agli Europei con tanta consapevolezza, ma non solo, nell'anno delle Olimpiadi. Il record di Fabbri? Un risultato tira l'altro, è questa la cosa bella dell'atletica italiana, stiamo crescendo come movimento". – foto Ipa Agency – (ITALPRESS). glb/red 15-Mag-24 18:41

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Superbonus, Lucchesi (geometri): “Tutelare le finanze dello Stato e considerare difficoltà proprietari”

Articolo successivo

Salus tv n. 20 del 15 maggio 2024

0  0,00