Gotti “Gasperini ha arricchito la Serie A, il Lecce non è in vacanza”

2 minuti di lettura

"Il tecnico dell'Atalanta ha tracciato un solco", ha spiegato l'allenatore dei salentini LECCE (ITALPRESS) – Lecce già matematicamente salvo, Atalanta che vuole mettere al sicuro la qualificazione alla prossima Champions, ma che deve farlo tra la finale persa mercoledì scorso a Roma contro la Juventus e quella da giocare il 22 a Dublino contro il Bayer. Mister Luca Gotti assicura che i suoi entreranno in campo con le giuste motivazioni. "Sento parlare di assenza di stimoli, ma c'è bisogno di stimoli, stiamo svolgendo la nostra professione. Questo è di per sé uno stimolo, bisogna viverci in sintonia – spiega il tecnico in conferenza stampa -. Abbiamo due partite importanti di Serie A contro squadre forti, è tutta questione di mentalità. La stessa che si è dimostrata fondamentale nel percorso dell'Atalanta negli ultimi 10 anni. Gasperini ha il merito di aver portato parecchia ricchezza in Serie A. Era Gasperini anche 15 anni fa ed aveva già questo tipo di imprinting tattico. Impone al suo avversario una partita quasi uomo a uomo. Quando guidava le piccole squadre, le grandi riuscivano ad imporsi gradualmente. Poi nel tempo ha migliorato i giocatori dell'Atalanta, dunque nessuna squadra di Serie A può affrontare normalmente la partita. Gasperini traccia un solco e su quel solco arrivano Juric, Tudor, Palladino…l'avversario gioca in quel modo dal primo giorno di ritiro, noi dobbiamo andare sul loro terreno. In Serie A ci sono 8 partite con un canone tattico diverso a causa sua, questa è ricchezza per il campionato". Fra le fila dei salentini potrebbe esserci ampio turnover, a beneficio di chi in campo si è visto di meno, anche al netto del fatto che Falcone, Almqvist e Sansone abbiano saltato la rifinitura. Il portiere è alle prese con una contusione al polpaccio, mentre l'esterno offensivo svedese ha la febbre. Solito lavoro personalizzato invece per l'ex Bologna. Spazio dunque a Berisha e Pierotti dal primo minuto, mentre in attacco si rivedrà Piccoli di rientro dalla squalifica: "Sì, si tornerà alla coppia Piccoli-Krstovic. La particolarità del nostro avversario ci impone di ragionare in maniera diversa, ad esempio sulle uscite difensive. Cambierà qualcosa nel nostro atteggiamento. C'è possibilità di rotazioni. La settimana scorsa la squadra mi sembrava pronta, poi il campo mi ha smentito. Ci ho messo qualche giorno a sbollire il dispiacere della partita, non mi è andata giù. Non ho visto una squadra in vacanza". Sarà l'ultima al Via del Mare per quanto concerne questa stagione, ma l'impressione è che non sarà l'ultima di mister Gotti in Salento: "La mia idea del Lecce visto da fuori è il motivo che mi porta su questa panchina. Ho rifiutato tante proposte per venire qui. All'interno ho visto quello che vedevo fuori. Occupiamoci di questo campionato, poi ragioniamo insieme sul come pensare al prosieguo". Fischio d'inizio fissato per le ore 18.00 di domani pomeriggio. – foto Ipa Agency – (ITALPRESS). zzc/ari/red 17-Mag-24 15:08

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Vaccini, geriatra Bellelli: “98% italiani entrati in contatto con Herpes zoster”

Articolo successivo

Anche le pecore vanno a scuola

0  0,00