Europa League – Atalanta per la storia ma il Bayer parte favoritissimo Scamacca, in gol a 4,25 su Sisal.it, vuole portare la Dea nell’Olimpo

2 minuti di lettura

(Adnkronos) –
Roma, 21 maggio 2024 – Tutti a Dublino. Il calcio continentale si ferma nella capitale irlandese dove, domani sera, va in scena la finale di Europa League. Per la terza volta, negli ultimi cinque anni, ci sarà una squadra della nostra Serie A protagonista. Dopo Inter, nel 2020, e Roma, lo scorso anno, stavolta tocca all’Atalanta, alla prima finale europea della sua storia, provare a riportare in Italia una coppa che manca dal 1999. La Dea si troverà di fronte però una vera e propria corazzata che corrisponde al nome di Bayer Leverkusen: i tedeschi di Xabi Alonso sono ancora imbattuti in stagione in tutte le competizioni e, dopo aver conquistato la Bundesliga, puntano l’alloro continentale. Gli esperti Sisal vedono i rossoneri a 1,85 contro il 4,00 dell’Atalanta mentre si scende a 3,75 per il pareggio. Forbice ampia anche per la vittoria finale dell’Europa League, 1,45 per Wirtz e compagni, 2,75 per i nerazzurri. L’ipotesi che la gara arrivi ai supplementari è data a 3,75 mentre si sale a 7,00 per una soluzione ai calci di rigore come lo scorso anno. Ci si attende una gara intensa dove emozioni e reti non mancheranno: normale che la Combo Goal + Over 2,5, offerta a 2,10, sia nelle corde della sfida. A proposito di intensità, attenzione ai cartellini perché una espulsione, a 3,60, potrebbe cambiare le sorti del match. Sia Gasperini che Xabi Alonso daranno fondo a tutte le carte a loro disposizione: ecco che un goal dalla panchina, in quota a 2,25, non è da escludere.  

A proposito di protagonisti, ce ne sono tantissimi, da ambo i lati, in grado di far pendere la bilancia da una parte o dall’altra. Il Bayer Leverkusen si affiderà sia a Victor Boniface, a segno a 2,50, che a Patrick Schick, gol di testa a 7,50. Ma, gran parte delle chance di portare a casa l’Europa League, passano per i piedi di Florian Wirtz: una rete o un assist del numero 10 rossonero è offerto a 2,15. Non sono da meno però i protagonisti in casa Atalanta a cominciare da Gianluca Scamacca, la cui assenza nella finale di Coppa Italia con la Juventus si è fatta sentire. Il bomber della Nazionale, in gol, si gioca a 4,25. Charles De Ketelaere, assist a 6,00, vuole dare il suo contributo fornendo un passaggio vincente ai compagni mentre Teun Koopmeiners, primo marcatore a 11,50, sogna di spaccare la partita. 

Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione. 

 

Sisal è uno dei principali operatori internazionali nel settore del gioco regolamentato ed è attualmente attiva in Italia, Marocco e Turchia, con un’offerta che comprende lotterie, scommesse, giochi online e apparecchi da intrattenimento. La Società opera a livello internazionale nel canale retail attraverso una rete di oltre 49.000 punti vendita, e su quello online con 1 milioni di consumatori. 

La strategia di Sisal poggia su tre pilastri: la sostenibilità, con un impegno costante sullo sviluppo del programma di Gioco Responsabile e attraverso l’offerta di un modello di intrattenimento sicuro e trasparente – l’innovazione digitale, grazie alla piattaforma di gioco all’avanguardia orientata all’omnicanalità e alle competenze per lo sviluppo in-house di software e applicazioni per cogliere le opportunità della transizione digitale – l’internazionalizzazione, con l’obiettivo di aggiudicarsi gare per nuove concessioni all’estero sulla base della solida expertise maturata.  

Dal 4 agosto 2022 Sisal è parte di Flutter Entertainment plc, il più grande operatore online di giochi e scommesse al mondo, con un portafoglio di marchi riconosciuti a livello mondiale e quotato alla Borsa di Londra, nell’indice FTSE, e a New York.  

Sisal Italia S.p.A. 

Ufficio stampa 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Durigon: “Regole del mercato imporranno il cambiamento. Abbiamo il 62% di occupazione contro il71% della media europea”

Articolo successivo

Redditometro, Leo: “Nessun ritorno al vecchio meccanismo”

0  0,00