Alis riunisce politica e impresa a Villa Borghese: logistica, sostenibilità e scenari geopolitici

1 minuto di lettura

(Adnkronos) – “Un caffè a Villa Borghese. La logistica europea al centro degli scenari geopolitici mondiali”, questo il titolo dell’evento promosso da Alis, e che si è tenuto nella splendida cornice di Piazza di Siena. L’incontro, giunto alla sua terza edizione, ha visto la partecipazione di figure istituzionali e professionisti del settore.

Focus della giornata, l’importanza della logistica nella transizione ecologica, con un punto di partenza degno di nota, i numeri impressionanti di Alis: oltre 2300 imprese associate, un fatturato aggregato di 82 miliardi di euro e 261.000 lavoratori coinvolti. “La logistica è un settore strategico,” ha affermato Guido Grimaldi, presidente ALIS, “in cui operano oltre 6 milioni di persone in Europa, di cui 1,16 milioni solo in Italia.”

Sono stati affrontati temi cruciali come l’intermodalità marittima, che rappresenta il 25% del traffico merci negli scali italiani garantendo solo nel 2023 entrate fiscali nei nostri porti di circa 100 milioni di euro, e la necessità di maggiori incentivi pubblici per il Sea Modal Shift e il Ferrobonus.  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

L’impatto del cambiamento climatico sul commercio internazionale

Articolo successivo

Ungheria, Ilaria Salis esce dal carcere: è ai domiciliari

0  0,00