Calcio: Gilardino “Grande stagione con enorme spinta del popolo genoano”

1 minuto di lettura

"I tifosi sono stati il cuore pulsante della squadra", ha spiegato il tecnico del Grifone GENOVA (ITALPRESS) – Sarà una grande festa domani sera al Ferraris per il Genoa che, nell'ultimo match contro il Bologna, saluta un campionato strepitoso davanti al suo pubblico. "Voglio ringraziare i tifosi perché ci hanno dato una spinta pazzesca", spiega Alberto Gilardino in conferenza stampa. Si annuncia praticamente il tutto esaurito per la gara col Bologna con la voglia di godersi una salvezza conquistata con largo anticipo. Torna Messias fermo da oltre un mese per un problema muscolare e che partirà dalla panchina, mentre mancherà De Winter per un guaio fisico "ma speriamo che non sia nulla di grave", prosegue Gila che annuncia una novità. Tra i pali giocherà il dodicesimo Leali. Poi ancora parole dolci per i tifosi: "Ho detto spesso e continuerò a dire che quest'anno sono stati per noi il cuore pulsante. Noi abbiamo bisogno di questo tipo di affetto perché c'è la percezione da parte della squadra che c'è stato qualcosa di unico e straordinario. Questo dobbiamo mantenerlo anche nella prossima stagione dove si ripartirà portandoci dietro tutte le cose positive, ma azzerando tutto il resto". Mister Gilardino poi traccia un bilancio dell'annata: "Anche quando non sono arrivati i risultati siamo stati bravi a tenere la testa fuori dall'acqua. La squadra ha sempre avuto un atteggiamento positivo. Ci sono state partite dove la squadra ha avuto consapevolezza per portare a casa i punti necessari come a Salerno o Reggio Emilia passando per la vittoria in casa col Lecce, lì la squadra è cresciuta acquisendo stima e fiducia". – foto Ipa Agency – (ITALPRESS). ege/ari/red 23-Mag-24 16:08

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Sea Beyond a New York, Enzo Barracco con Prada e Unesco per salvare mare

Articolo successivo

Antonelli: “Tabaccherie insostituibili, ora aumentare redditività”

0  0,00