Europee, da Ivana Spagna ai ‘Ricchi e poveri’: la colonna sonora della campagna pop di Forza Italia

1 minuto di lettura

(Adnkronos) –
Da Ivana Spagna ai ‘Ricchi e Poveri’, passando per Albano. Forza Italia punta su una campagna pop per le europee. Una scelta in linea con la comunicazione berlusconiana, che ha sempre avuto un sapore nazionalpopolare, sin dal’ ’94. Il partito azzurro ora guidato da Antonio Tajani ha voluto seguire le orme del Cav (scomparso un anno fa) e arruolare vecchie glorie della canzone italiana per farne la colonna sonora di convention elettorali. Il 29 settembre scorso, in occasione del ‘Berlusconi day’, organizzato a Paestum nel giorno del compleanno del fondatore di Fi, la sorpresa serale è stato Albano: il cantante di Cellino San Marco (che dell’ex premier è stato amico) in duetto con Rita Dalla Chiesa, fece ballare deputati, ministri e militanti sulle note di ‘Felicità’, uno dei suoi storici successi. 

Anche Letizia Moratti ha puntato sul ‘pop’: il 22 aprile scorso ha aperto ufficialmente a Milano la campagna per la conquista di un seggio a Bruxelles sotto le insegne forziste (corre nel collegio Nord Ovest, dietro al capolista Tajani) con la musica di Ivana Spagna, icona degli anni ’80, che raggiunse la notorietà e il successo internazionale nel 1986 con la hit dance ‘Easy Lady’. L’ex presidente della Rai si è lasciata trasportare sul palco del Teatro Manzoni al punto di cimentarsi in un ballo scatenato accanto all’artista, impegnata a eseguire ‘The Best’ di Tina Turner. “Questa si che è una festa”, le parole della Moratti.  

Anche Tajani non è da meno. Guest star dell’iniziativa di oggi pomeriggio promossa da Fi al Palazzetto dello Sport dal titolo ‘Al centro dell’Europa, il duo Angelo (Sotgiu) e Angela (Brambati) dei ‘Ricchi e Poveri’, che stanno vivendo una nuova giovinezza dopo l’ultimo Festival di San Remo dove hanno cantato ‘Ma non tutta la vita’.  

Il nome degli ‘Abba italiani’ fu una grande intuizione del ‘Califfo’ Franco Califano: dal 1976 in poi i ‘Ricchi e Poveri’ infatti continuano a scrivere la storia del pop italiano. Sono loro la colonna sonora della kermesse di Forza Italia, partito di maggioranza, che punta al sorpasso sulla Lega salviniana e a conquistare il 10% di voti fissato dal suo leader Tajani.  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Salute isolamento e solitudine la mettono a rischio negli anziani

Articolo successivo

Salute, cardiologo Nardi: “Cure migliori con ambulatori Ascvd e rete ospedale-territorio”

0  0,00