Con l’Intelligenza artificiale “lavorare sarà un hobby”: la previsione di Elon Musk

1 minuto di lettura

(Adnkronos) – L’intelligenza artificiale ci prenderà tutti i posti di lavoro, ma questo non è necessariamente una cosa negativa. Parola di Elon Musk che, partecipando in video collegamento al VivaTech 2024 a Parigi, ha descritto un futuro in cui i lavori saranno “facoltativi”. “Se vuoi fare un lavoro che sia un po’ come un hobby, puoi farlo”, ha detto Musk. “Ma per il resto, l’intelligenza artificiale e i robot forniranno tutti i beni e i servizi che si desiderano e probabilmente nessuno di noi avrà un lavoro”. Affinché questo scenario funzioni, ha affermato, necessario un “reddito elevato universale”, da non confondere con il reddito di base universale. 

Le capacità dell’intelligenza artificiale sono aumentate negli ultimi anni, abbastanza velocemente da consentire ai regolatori, alle aziende e ai consumatori di capire come utilizzare la tecnologia in modo responsabile. Continuano inoltre a crescere le preoccupazioni su come cambieranno vari settori e lavori con la proliferazione dell’intelligenza artificiale sul mercato. 

A gennaio, i ricercatori del Computer Science and Artificial Intelligence Lab del MIT hanno scoperto che i luoghi di lavoro stanno adottando l’intelligenza artificiale molto più lentamente di quanto alcuni si aspettassero e temessero. Il rapporto afferma inoltre che la maggior parte dei lavori precedentemente identificati come vulnerabili all’intelligenza artificiale non erano economicamente vantaggiosi da essere sostituiti. Gli esperti ritengono inoltre che molti lavori che richiedono un’elevata intelligenza emotiva e interazione umana non avranno bisogno di essere sostituiti, come i professionisti della salute mentale, i creativi e gli insegnanti. 

Musk ha espresso apertamente le sue preoccupazioni sull’intelligenza artificiale. Durante il keynote di giovedì, ha definito la tecnologia la sua più grande paura. Ha citato la “Culture Book Series” di Ian Banks, uno sguardo utopico e romanzato su una società gestita da tecnologia avanzata, come la più realistica e “la migliore visione di una futura intelligenza artificiale”. 

In un futuro senza lavoro, però, Musk si chiede se le persone si sentiranno emotivamente realizzate. “La domanda sarà davvero quella del significato: se il computer e i robot possono fare tutto meglio di te,he significato ha la tua vita?”, si è chiesto. “Penso che gli esseri umani in tutto questo possano ancora avere un ruolo determinante, nel senso che potremmo dare un nuovo significato alla vita con l’IA”, ha aggiunto Musk. Che poi ha anche esortato i genitori a limitare la quantità di social media che i bambini possono vedere perché “sono programmati da un’intelligenza artificiale che massimizza la dopamina”. 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Pnrr, Eurispes: “Transizione a Ssn digitale presenta ancora sfide da superare”

Articolo successivo

Eurispes, quasi 30% italiani ha cercato sostegno psicologico nell’ultimo anno

0  0,00