Europee, il sondaggio: Fratelli d’Italia al 26,9%, Pd al 20,9%. Meloni e Tajani leader più graditi

1 minuto di lettura

(Adnkronos) – Fratelli d’Italia si avvia a consolidare il risultato ottenuto alle politiche del 2022, con una previsione di voto alle prossime elezioni europee del 26,9%. A seguire il Pd con il 20,9% e il Movimento 5 Stelle con il 15,7%. E’ quanto emerge dall’ultima rilevazione Human Index (Vis Factor – Emg), effettuata in esclusiva per Adnkronos. Al quarto posto troviamo la Lega con il 9,3%, al quinto Forza Italia-Nm con l’8%. Stati Uniti d’Europa si mantiene a distanza di sicurezza dalla soglia di sbarramento con il 4,5%, seguita da Sinistra Italiana – Verdi con il 4,2% e da Azione con il 3,7%. 

Sul versante del gradimento dei leader politici lo Human Index fotografa al primo posto Giorgia Meloni con il 40,1%, al secondo Antonio Tajani con il 32,7% e sul gradino più basso del podio Giuseppe Conte con il 32,1%. Seguono Matteo Salvini con il 28,6%, Elly Schlein con il 26,4% ed Emma Bonino con il 25,3%. 

Il sentiment generale degli italiani verso l’Europa è negativo al 55,2%. Solo nella circoscrizione nord est e nord ovest prevale un orientamento positivo, rispettivamente con il 59,03% e 52,31%. Mentre al centro il dato negativo sale al 56,55%, al sud al 67,01% e nelle isole al 63,88%. 

“I trend si sono consolidati, la coalizione di centrodestra nel complesso si porta al 44,2%, mentre il centrosinistra si ferma al 36,6%. Entrambi i risultati ricalcano in sostanza quelli delle politiche del 2022, dunque nessuna sorpresa”, spiegano Fabrizio Masia (Emg) e Tiberio Brunetti (Vis Factor). “Ciò premesso sarà interessante capire se e di quanto il Pd si manterrà sopra il 20%, come finirà il derby interno al centrodestra tra Forza Italia e Lega e chi supererà lo sbarramento del 4%. Chi non dovesse raggiungere il quorum rischia di essere cannibalizzato politicamente”, avvertono. 

“Anche sul gradimento dei leader troviamo sostanzialmente delle conferme. Il premier è il primo indiscusso, seguito da Antonio Tajani che è l’unico leader ad avere una posizione in classifica sensibilmente superiore rispetto al partito che rappresenta. Ha ripreso a salire da qualche settimana Matteo Salvini, mentre si conferma interessante il risultato di Emma Bonino che si trova a poca distanza da Elly Schlein”, sottolineano Masia e Brunetti. 

“Sarà fondamentale osservare cosa succederà dal giorno dopo delle elezioni europee. Quale sarà la mission che Giorgia Meloni imprimerà al Governo e come si comporteranno gli altri leader, soprattutto nell’opposizione che al momento non sembra riuscire ad intaccare il primato del centrodestra”, concludono. 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Eurispes, 6% italiani consuma spesso alimenti che contengono cannabis

Articolo successivo

Autonomia, Eurispes: “Nodo critico perdurante ritardo in definizione Lep”

0  0,00