Innovazione, monitoraggio dei pazienti e integrazione tra cure e chirurgia, le parole d’ordine del congresso Sicob 2024

1 minuto di lettura

(Adnkronos) – Si è concluso a Giardini Naxos il XXXII congresso della Società Italiana di Chirurgia dell’Obesità e delle malattie metaboliche. Per tre giorni relatori e partecipanti si sono confrontati su ricerca, futuro e innovazione del trattamento dell’obesità. Riflettori accesi sull’innovazione, sull’importanza della multidisciplinarietà nella chirurgia bariatrica e del monitoraggio come risposta efficace al trattamento dell’obesità e sull’integrazione tra chirurgia e cure farmacologiche. Presente anche quest’anno all’appuntamento Johnson&Johnson MedTech per presentare il proprio impegno sia rispetto all’innovazione che alla formazione dei chirurghi, con 2 giorni di sessioni pratiche dedicate ai chirurghi che hanno partecipato al congresso. Patrizio Fatale, general manager Ethicon Italia J&J MedTech, ha sottolineato l’importanza dell’innovazione nel settore del trattamento dell’obesità. 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Roma, iniziata la demolizione di tralicci nel quartiere Trullo

Articolo successivo

Salute, Mele (Lundbeck Italia): “Disagio giovanile non visto da genitori e insegnanti”

0  0,00