Ricovero bis per Kate Middleton: la situazione si aggrava?

1 minuto di lettura

È ufficiale Kate Middleton non sarà presente l’8 Giugno.

La principessa di Galles, in quanto colonnello in capo delle Guardie Irlandesi, ha il dovere di fare il saluto durante la parata militare che si terrà l’8 giugno.

La Colonel’s Review avviene il weekend precedente al Trooping the Colour, la parata in onore del re alla quale quest’anno Carlo III parteciperà in carrozza.

Nello specifico si tratta di una parata militare che quest’anno si svolgerà l’8 giugno a Londra. Un evento cerimoniale che ha luogo nel weekend che precede la parata in onore del Re nota come Trooping the Colour.

Si tratta di una sorta di “prova generale” nel corso della quale William fa un’ispezione a cavallo e passa in rassegna le truppe. Lo scopo è assicurarsi che tutto sia perfetto in vista della parata ufficiale al cospetto del Re del 15 giugno. 

Le condizioni di salute di Kate Middleton, che a marzo ha rivelato di avere un cancro e di essersi sottoposta ai trattamenti di chemioterapia, non le permetteranno in alcun modo di prendere parte all’evento, nonostante lo stesso ministero della Difesa britannico avesse confermato la partecipazione della principessa.

La mancata partecipazione ad un evento così centrale per la corona, fa pensare ad un grave peggioramento delle condizioni di salute della principessa.

Difatti ad avviso di Antonio Capranica, giornalista e opinionista televisivo l’informazione britannica in questo momento è senz’altro duplice: alcuni rumor  suggeriscono una certa preoccupazione a riguardo, mentre molti altri, per ovvie ragioni  minimizzano la situazione, creando un quadro confuso.

La domanda ora sorge spontanea: chi sostituirà la prima del Galles?

Il saluto alle truppe riservato a Kate, quest’anno sarà svolto dal tenente generale James Bucknall. Il militare, ex comandante dell’Allied Rapid Reaction Corps, prende parte a ogni parata in onore del compleanno del Re dal 2009. In quell’anno è infatti stato nominato colonnello delle Coldstream Guards dopo aver servito come ufficiale nello stesso reggimento per più di 45 anni.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Dixan e CESVI uniti contro la povertà di igiene

Articolo successivo

Lost&Found, arriva la serie per riconoscere il disagio mentale

0  0,00