/

Lazio Artigiana, a Viterbo nasce il primo Hub dell’Artigianato Artistico del Lazio

1 minuto di lettura
Armando Mortet - Laboratorio Orafo_ph. per gentile concessione di CNA e Camera di commercio

Turismo e Artigianato si uniscono per valorizzare le eccellenze artistiche del Viterbese nel primo centro espositivo perenne del Lazio 

Viterbo e provincia sono pronti ad accogliere il primo weekend dell’Artigianato dell’associazione Lazio Artigiana, la rete di filiera facente parte della CNA che unisce e celebra le eccellenze artistiche di 47 artigiani locali in 5 weekend dell’artigianato, nove appuntamenti con visite guidate e quatro salti in bottega da marzo a novembre, agosto escluso.

Dal 21 al 23 giugno via al primo dei cinque weekend dell’artigianato con eventi speciali, iniziative gastronomiche, visite guidate nei centri storici, laboratori e workshop nelle botteghe degli artisti e dei maestri del territorio, volti a valorizzare il patrimonio culturale dei mestieri di una volta, mettendo in mostra il talento, la creatività e la fantasia nel proprio ambiente naturale, ed esaltando le risorse identitarie del territorio.

Contestualmente, verrà inaugurato il primo hub dell’artigianato artistico a Viterbo: l’iniziativa, una novità assoluta nel Lazio, coniuga turismo e arte, e mira a mettere perennemente in luce i pregiati tesori manuali del territorio.

Grazieal finanziamento della Regione Lazio per le Reti di Imprese tra Attività Economiche DGR n.68/2022, Lazio Artigiana – con l’apertura del primo hub dell’artigiano artistico della regione – ha l’obiettivo di estendere la visibilità delle botteghe a tutto il territorio regionale, affiancando all’esposizione permanente anche la vendita dei prodotti fatti a mano: dai libri finemente rilegati, alle eleganti ceramiche, da originali oggetti di falegnameria, restaurati con sapienza, a prodotti in cuoio, gioielli vegetali e lavorazioni in vetro.

All’interno degli spazi acquisiti dalla CNA a Piazza delle Erbe, gli artigiani aderenti mostreranno i propri prodotti, ospiteranno delle dimostrazioni, laboratori e terranno corsi di formazione e seminari per far immergere tutti i partecipanti nella storia e nella cultura del territorio in un innovativo dialogo tra turismo esperienziale e valorizzazione delle maestrie della Tuscia e del litorale laziale con Civitavecchia e Ladispoli.

L’iniziativa vuole intrecciare il ricchissimo patrimonio artigianale con il dinamico settore turistico per coinvolgere un pubblico sempre più ampio, sia nazionale che internazionale.

Lazio Artigiana,  la prima e unica rete di imprese di artigianato artistico in Italia ideata da PromoTuscia e promossa dalla Confederazione Nazionale dell’Artigianato, ha raccolto numerosi consensi registrando un boom di prenotazioni ai tour, tutti completamente gratuiti, a Viterbo, Tuscania e Caprarola tra marzo e maggio.

Da giugno ad ottobre le visite guidate abbinate alle botteghe si terranno a Tuscania, Tarquinia, Acquapendente, Montefiascone e Bolsena oltre ad eventi in città del territorio come Civitavecchia  in un ricco percorso che nasce per celebrare e riscoprire l’emozione di stringere fra le mani un oggetto unico nella sua eccezionalità, e insieme conoscere i borghi storici della Tuscia.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Gaza, Hamas e la tregua con Israele: “Usa parte problema, non la soluzione”

Articolo successivo

Autonomia, alla Camera botte e sedie che volano: rissa e Montecitorio diventa ring

0  0,00