L’idea arredamento nelle filosofie zen per essere più felici

3 minuti di lettura

(Adnkronos) – In collaborazione con WEB BRAND 

Qual è la vostra idea di arredamento ideale per la vostra casa? 

Non è certo un segreto che, quando si vive o si è prossimi a trasferirsi in una nuova dimora, è fondamentale essere circondati da uno stile che ci rappresenti e rendere l’ambiente domestico il più accogliente possibile. 

Il Filosofo Heidegger diceva che: “l’uomo abita quando ha la capacità di orientarsi all’interno di uno spazio”. 

Questi pensieri sono la genesi della connessione tra arredamento e felicità, un tema sempre più presente e rilevante nel design moderno. 

 

Questa constatazione è supportata da Intercasa Arredamenti, mobilificio a Torino e azienda rivenditrice (nazionale) di arredamenti di prestigio. Ogni giorno, questa impresa, contribuisce a creare ambienti che rispecchiano filosofie come quella del “Koselig”, dell’”Hygg” e delle idee zen di Emanuele Coccia. 

 

 

Ma facciamo un passo indietro: 

Cosa sono esattamente le filosofie del Koselig e dell’Hygg? Le idee del filosofo Coccia a cosa si riferiscono? Intercasa Arredamenti ci illustrerà, di seguito, dettagli interessanti su come la scelta dell’arredamento della propria casa non sia solo una questione estetica, ma anche un modo per creare un ambiente che incoraggi la felicità. 

 

 

Qualunque sia la vostra idea di arredamento per la vostra casa, essa ha un unico scopo: creare spazi in cui ci si senta a proprio agio, felici e in armonia. 

Il termine “Koselig” può essere tradotto “accogliente” o “confortevole” e ha l’obiettivo di riflettersi nella progettazione arredamenti e spazi, così da stimolare il benessere grazie a elementi semplici ma significativi. 

L’idea arredamento del Koselig spesso include l’uso di materiali naturali come legno, lana e cotone, che non solo aggiungono texture e profondità agli spazi, ma evocano anche un legame con la natura. 

La palette dei colori tende ad essere morbida e terrosa, con tonalità che vanno dal bianco crema ai marroni caldi, passando per i verdi muschio e i blu tenui. 

L’illuminazione gioca un ruolo importante nella creazione di un ambiente Koselig: luci soffuse, candele e lampade a bassa intensità contribuiscono a creare un’atmosfera rilassante e “pasti” che ci riconnettono con la “cucina della nonna”. 

Gli arredamenti interni sono spesso arricchiti da oggetti esclusi e ricordi di famiglia, che aggiungono un tocco di personalità e storia. 

 

 

La filosofia Hygge, originaria della Danimarca, è un concetto che celebra il comfort, l’intimità e il piacere dei piccoli piaceri quotidiani. 

Avere un’ idea arredamento “Hygge” significa creare un’atmosfera felice e godersi momenti di tranquillità, spesso in compagnia di amici, familiari e buone relazioni.
 

Questo stile di vita si riflette profondamente negli arredamenti interni, con l’obiettivo di promuovere la “connessione umana”. Gli interni Hygge sono caratterizzati da una combinazione di semplicità e calore. 

Vengono spesso usati colori neutri, un’illuminazione soffusa con le candele, mobili confortevoli e con pochissimi (ma importanti) oggetti: poltrone e tappeti soffici, plaid e cuscini morbidi, così da creare un ambiente sereno e accogliente. 

 

 

Il filosofo Emanuele Coccia, nel suo saggio “Filosofia della casa. Lo spazio domestico e la felicità”, sostiene che all’interno della propria dimora debba esistere armonia tra persone e oggetti, un equilibrio fondamentale per il proprio benessere psicologico. 

L’idea d’arredamento di una casa è un’espressione emotiva e simbolica, che con il tempo rifletterà la nostra identità e le nostre relazioni.
 

La disposizione degli oggetti, l’arredamento e l’atmosfera generale della casa contribuiscono a creare un ambiente di pace e serenità, essenziale per il nostro equilibrio mentale e per coltivare un profondo senso di appartenenza e conforto. 

In sintesi, l’arredamento della nostra casa deve rispecchiare profondamente la nostra identità! Per questo motivo, non deve imitare altri gusti, non deve seguire le tendenze del momento, né tanto meno essere “bisbigliato” da altri. 

 

 

L’arredamento zen si ispira ai principi della filosofia zen giapponese, promuovendo spazi minimalisti, ordinati e armoniosi volti a favorire la meditazione e la calma interiore. 

Durante la pandemia, quando tutti abbiamo riscoperto il senso dello “stare in casa”, l’idea di avere un arredamento più zen ha guadagnato molta popolarità. Questo ha aiutato da un lato ad affrontare un periodo storico difficile e imprevedibile, e dall’altro a migliorare lo stato emotivo delle persone. 

L’arredamento zen non è stato adottato solo nelle case di lusso o negli spazi moderni, ma anche in uffici, aziende, saloni di bellezza e sale riunioni, creando ambienti di lavoro più sereni e produttivi. Questo approccio ha portato benefici concreti, come una maggiore concentrazione e una riduzione dello stress, dimostrando come un ambiente ben progettato possa contribuire significativamente al benessere generale. 

I materiali, il design e la qualità giocano sempre un ruolo importante, per questo affidarsi ad esperti del settore è sempre un’idea vincente, oltre che un buon investimento a lungo termine. 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Udinese. Ufficiale, Runjaic è il nuovo allenatore

Articolo successivo

Sequestrati beni archeologici a trafficante vicino a Messina Denaro

0  0,00