Foggia, 36enne ucciso a colpi di fucile: era cognato collaboratore giustizia

1 minuto di lettura

(Adnkronos) – Un uomo di 36 anni, Bartolomeo Notarangelo, è stato ucciso questo pomeriggio nelle campagne di Mattinata, in provincia di Foggia, a colpi di fucile. Sull’episodio indagano i carabinieri. L’uomo era il cugino di Angelo Notarangelo, boss di Vieste ucciso nel 2015. Inoltre era cognato di un collaboratore di giustizia.  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Foggia, 36enne ucciso a fucilate: era cognato collaboratore giustizia

Articolo successivo

Gordon Ramsay e l’incidente in bici: “Sono vivo per miracolo” – Video

0  0,00