Opel Mokka anche in versione ibrida con tecnologia a 48 volt

2 minuti di lettura

RUSSELSHEIM (GERMANIA) (ITALPRESS) – Opel continua a far crescere la sua offerta ibrida. Mokka amplia l'offerta di vetture con tecnologia a 48 volt, con effetto immediato. La nuova Opel Mokka Hybrid con il suo propulsore elettrificato è già ordinabile a un prezzo di partenza di 30.100 euro. La combinazione di un motore turbo benzina da 100 kW (136 CV), un motore elettrico da 21 kW (28 CV) e un cambio elettrificato a doppia frizione a sei marce contribuisce a ridurre il consumo di carburante ele emissioni di CO2 fino al 20%. A basse velocità, Opel Mokka Hybrid si guida anche in modalità puramente elettrica, a zero emissioni locali. "La nuova Opel Mokka Hybrid con tecnologia a 48 volt si colloca tra la trazione completamente elettrica e quella convenzionale della nostra gamma Mokka. Il nuovo sistema ibrido elettrificato rende la guida di Opel Mokka ancora più efficiente per i nostri clienti. Coloro che non si sono ancora seduti al volante di un'auto elettrica possono sperimentare in prima persona i vantaggi della trazione elettrica pura in città" dichiara Federico Scopelliti, Managing Director Opel Italia. Oltre al motore turbo a tre cilindri sviluppato appositamente per l'uso ibrido, il sistema della nuova Opel Mokka Hybrid include una batteria agli ioni di litio da 48 volt che si ricarica automaticamente in decelerazione. Il motore elettrico funge quindi da generatore; non è necessaria una fonte di alimentazione esterna come una presa di corrente o una colonnina di ricarica per fornire elettricità al veicolo. Al contrario, la trazione elettrica assiste il motore a benzina in accelerazione e in partenza da fermo. La coppia del motore elettrico viene erogata soprattutto ai bassi regimi, a vantaggio della dinamica di guida e del risparmio di carburante e di emissioni di CO2. A basse velocità, il motore elettrico consente anche la guida completamente elettrica fino a un chilometro o fino al 50% del tempo in città. Il sistema è coordinato in modo ottimale ed è progettato per fornire sempre le migliori prestazioni con il minor consumo energetico. In cifre, ciò significa un risparmio di carburante di circa il 20% rispetto a un modello ad alimentazione convenzionale. Mentre l'analoga Opel Mokka 1.2 Turbo non elettrificata con cambio automatico a otto rapporti richiede 6,1 litri per 100 chilometri secondo la normativa WLTP, il nuovo Opel Mokka Hybrid ha bisogno di soli 4,9 litri per 100 km. Il coordinamento ottimale di tutti i componenti del sistema ibrido non solo aumenta l'efficienza dei consumi, ma si riflette anche in un elevato livello di comfort di guida. A seconda delle proprie preferenze, i conducenti di Opel Mokka Hybrid possono scegliere tra le modalità di guida Eco, Normal e Sport. Da zero a 100 km/h, la nuova Opel Mokka Hybrid impiega solo 9,1 secondi e può accelerare fino a una velocità massima di 207 km/h. Grazie al design compatto del sistema ibrido, non si perde spazio all'interno. Come di consueto, i conducenti di Opel Mokka Hybrid possono tenere sotto controllo tutte le informazioni importanti tramite il Pure Panel completamente digitale, compreso il centro informazioni per il conducente e lo schermo touch a colori. Oltre alle consuete informazioni, mostra anche ulteriori dettagli sul funzionamento elettrificato. Specifici per l'ibrido, ad esempio, sono i display permanenti di potenza e velocità, in cui i numeri si illuminano di blu quando si guida esclusivamente con alimentazione elettrica e di bianco quando si utilizza il motore a combustione. Un altro display mostra il flusso di energia tra la batteria, il motore a benzina e le ruote, nonché lo stato di carica della batteria in diversi colori. I dati più importanti sulla distanza percorsa, il tempo di percorrenza, il consumo medio, l'autonomia residua e la percentuale di percorso in modalità puramente elettrica possono essere letti tramite il riepilogo del viaggio quando il veicolo è spento. foto: ufficio stampa Stellantis (ITALPRESS). tvi/com 21-Giu-24 14:12

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Atp Halle, Bolelli e Vavassori in finale nel doppio

Articolo successivo

Calcio: Torino. Separazione con Ivan Juric e il suo staff

0  0,00