/

Tar Abruzzo boccia la legge Madia. Di Stefano (FI): cancellazione forestale errore di sostanza e di forma

3 minuti di lettura

Per il Tar dell’Abruzzo l’assorbimento dei forestali nei carabinieri o in altre forze a ordinamento militare è incostituzionale. La riforma della Pubblica amministrazione viola almeno 5 articoli della Carta. 

Con una ordinanza del 9 giugno 2017, pubblicata ieri, i giudici amministrativi hanno risposto al ricorso del vice sovrintendente Vincenzo Cesetti, trasferito dal fu Corpo forestale dello Stato all’Arma dei Carabinieri. Cesetti – uno dei 3000 ricorrenti sui ottomila componenti del corpo – chiedeva, in sostanza, di “continuare a operare all’interno del disciolto Corpo forestale, e in subordine di non confluire nell’Arma o comunque in altra Forza di Polizia ad ordinamento militare, ma solo nella Polizia di Stato”.

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calabria Madre D’Italia: la nuova opera di Giovanni Forestiero

Articolo successivo

Attentato a Barcellona. Furgone sulla Rambla contro i pedoni, 13 morti

0  0,00