Camera dei deputati

Novità per web tax, APe social e calendario scadenze fiscali

Economia

Condividi!

Il testo del Ddl bilancio il 22 dicembre è stato trasmesso al Senato per l’approvazione in commissione Bilancio e in Aula. Il provvedimento, che alla fine è stato approvato, mostra numerose modifiche e nuovi interventi legislativi. Non solo c’è la sterilizzazione delle clausole Iva nel 2018 con la destinazione di circa 15,7 miliardi (sui 27,8 del ‘valore’ dell’intera Manovra), ma anche un pacchetto di incentivi fiscali dedicati a Industria 4.0 e pmi, in termini di preammortamento e sostegno alla formazione, e numerosi sgravi finalizzati alla ripresa dell’occupazione. Oltre a cambiare le norme su web tax (dimezzata al 3%), il bonus bebè (che resta per il solo 2018) e gli indennizzi ai risparmiatori truffati dalle banche in risoluzione o liquidate (il Fondo raddoppia a 100 milioni) viene ampliata la platea Ape social ad altre quattro categorie di lavori gravosi (braccianti, siderurgici, marittimi e pescatori) che portano a 15 le categorie che nel 2019 non vedranno lo scatto (l’aumento automatico) dell’età pensionabile. L’assegno previdenziale, aveva già deciso la Camera, sarà comunque incassabile dal primo giorno del mese.

La Commissione ha poi riscritto il calendario delle principali scadenze fiscali: per il ‘730’ precompilato appuntamento in un’unica soluzione al 23 luglio (salta la data intermedia del 7 luglio); per il modello ‘770’ si passa da fine luglio al 31 ottobre e via le polemiche sulla proroga. Sempre a fine ottobre dal 30 settembre vengono fissate le date per la presentazione della dichiarazione dei redditi (ex ‘Unico’) e Irap che passa invece. Lo ‘spesometro’ passa dal 16 settembre al 30 dello stesso mese. Prorogata al 2018 la sospensione dell’efficacia delle leggi regionali e delle deliberazioni comunali, per la parte in cui aumentano i tributi e le addizionali attribuite ai medesimi enti. I Comuni invece nel 2018 dovranno confermare la maggiorazione della Tasi già disposta per il 2017 con delibera del consiglio comunale. Slittano di un anno l’entrata in vigore dell’Iri, ovvero la flat tax per le imprese (per l’addio agli studi di settore), e l’entrata in vigore degli Indici sintetici di affidabilità fiscale.

Summary
Novità per web tax, APe social e calendario scadenze fiscali
Article Name
Novità per web tax, APe social e calendario scadenze fiscali
Description
Il testo del Ddl bilancio il 22 dicembre è stato trasmesso al Senato per l’approvazione in commissione Bilancio e in Aula. Il provvedimento, che alla fine è stato approvato, mostra numerose modifiche e nuovi interventi legislativi.
Author
Publisher
Lo Speciale
Publisher Logo

Lascia un commento