#EmptySMS: l’arte ai tempi dei social

Arte In Rilievo

Condividi!

#EmptySMS è il progetto che vede protagonisti un team di instagramers professionisti di livello internazionale e nazionale, pronti a immortalare la mostra di Ambrogio Lorenzetti presso il complesso di Santa Maria della Scala di Siena.

La mostra-evento, visitabile fino al 21 gennaio 2018, presenta una serie di prestiti importanti (Louvre, National Gallery, Gallerie degli Uffizi, Musei Vaticani, Yale), e racconta la vicenda artistica del maestro che dipinse le celebri “Allegorie del Buono e Cattivo governo” facendo convergere a Santa Maria della Scala, dipinti che, in massima parte, furono prodotti per cittadini senesi e per chiese della città.

Il progetto #emptySMS è stato strutturato in  tre fasi:

  • Un contest fotografico, dal 15 al 31 dicembre 2017, che ha coinvolto la community nazionale degli instagramers legati all’Associazione Nazionale Igersitalia, nell’interpretare, in chiave artistica e creativa, il soggetto scala, con chiaro riferimento al simbolo dell’Antico Spedale senese. I vincitori  del concorso sono stati premiati con la partecipazione alla fase due della campagna.
  •  Il coinvolgimento di cinque instagramers stranieri professionisti, assieme ai tre vincitori del contest fotografico, che prevede, il primo giorno, attività fotografiche nel centro storico di Siena e condivisione  sui loro social media; il secondo giorno, attività fotografiche all’interno del Santa Maria della Scala con la partecipazione  al progetto fotografico degli studenti di Siena Jazz.
  • La terza fase, infine, riguarda una mostra sul sito http://www.santamariadellascala.com/ con le fotografie vincitrici del contest.

Nato da un’idea dell’instagramer statunitense Dave Krugman che nel 2013 riusci a farsi dare il permesso dal Metropolitan Museum di New York di accedervi dopo l’orario di chiusura e insieme ad altri igers, ebbe la possibilità di fotografare le opere d’arte immerse in ambienti completamente vuoti e a condividerle in rete: nacque così #emptyMet. Grazie al successo, il progetto raggiunge altri instagramers di fama mondiale ed è ospitato dalle più importanti istituzioni culturali del pianeta (Royal Opera House, Louvre, la Tate di Londra, il Grande Museo del Duomo di Firenze e molti altri).

L’evento oltre a cogliere il fascino e l’emozione dei musei durante l’orario di chiusura al pubblico, facendoli diventare una nuova opera d’arte porta con se altri fattori che ne hanno decretato il successo: la libertà creativa, stimolata dal poter vivere il Museo svuotato dai visitatori;  promuovere il museo e le sue attività culturali; offrire una diversa accessibilità al patrimonio culturale da parte delle nuove generazioni attraverso i social network.

Il pubblico potrà seguire l’hashtag #emptySMS e visualizzare i contenuti prodotti in tempo reale sui vari social network coinvolti.

Tra gli instagramers protagonisti del  progetto #empty  ci sono:  Ekaterina Mishchenkova alias @katia_mi nota artista russa sulla scena di Instagram fine dall’inizio dell’esistenza del social network, Tiziana Vergari alias @tizzia vincitrice del prestigioso premio internazionale Shorty Awards come miglior fotografia Instagram 2016, Cris Jiménez alias @crisss manager della community Instagramers spagnola e Laëtitia Chaillou alias @parisianinrome famosa blogger francese ormai stabilita in Italia che racconta con le sue fotografie quanto c’è di più bello nel nostro paese. Tra gli italiani presenti spiccano il designer Michele Grimaz (@mighele_), la blogger Laura Masi (@ruberry) e il disegnatore creativo Pietro Cataudella (@citylivesketch).

Partecipano anche Eliana Belloni alias @elianalbelloni, Maria Grazia Paparelli alias @marygrace83p e Patrizia Causero alias @thyay, vincitrici del challenge fotografico promosso dall’Associazione Igersitalia, la community ufficiale degli Instagramers italiani, lanciato in occasione della mostra di Ambrogio Lorenzetti che prevede sul sito di Santa Maria della Scala una mostra virtuale delle foto realizzate da tutti i partecipanti.

 

 

Tagged

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.