Dal Sacro Romano Impero a W la Fisica al Maie: primi simboli al Viminale

Politica

Condividi!

Alle prossime elezioni si presenta anche il Sacro Romano Impero. Ebbene sì, oggi al Viminale sono stati esposti i simboli dei primi partiti che li hanno consegnati e spuntano dei nomi davvero originali. 

Per quanto riguarda il Sacro Romano Impero, potrebbe essere quello di Mirella Cece che si presenta a ogni elezione sollevando curiosità e attirando l’attenzione per la scelta del nome.

Altra novità nel panorama politico è W la Fisica, un movimento che ha come scopo quello di portare nelle istituzioni la scienza e il metodo scientifico in generale. Sul loro sito si legge: “Siamo stanchi di vedere la scienza – ma anche la logica, il buon senso e la razionalità – stuprati ogni giorno in Parlamento da politici ignoranti che fanno interrogazioni parlamentari sulle scie chimiche. Siamo stanchi di un Parlamento che approva la sperimentazione di Stamina su pressione del popolo belante in piazza, pur sapendo che non aveva alcuna base scientifica. Siamo studi di tribunali che emettono sentenze come quella sulla bufala dei vaccini che provocano l’autismo. Siamo dannatamente stufi da farci prendere in giro nel mondo come il paese restato al medioevo in cui si fa continua con la caccia alle streghe contro la scienza. Riteniamo intollerabile che una persona possa candidarsi potenziale Presidente del Consiglio e dire che l’omeopatia “ha dimostrato la sua utilità”. Senza che perda la faccia, senza che il partito le chieda di chiudersi in casa e non farsi più vedere”.

Poi c’è il Maie, il Movimento Associativo Italiani all’Estero di Antonio Ricardo Merlo, il leader, e Mario Borghese, entrambi argentini. Si definiscono l’unico partito che difende davvero gli italiani nel mondo. Sarebbe questa la “casa” elettorale scelta da Verdini già due anni fa. 

Tagged

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.