Sanremo 2018: Meta e Moro rimangono in gara

In Rilievo Musica

Condividi!

La prima polemica di Sanremo 2018 pare essersi conclusa senza conseguenze per i protagonisti Ermal Meta e Fabrizio Moro, che rischiavano di vedere esclusa per plagio la loro canzone Non mi avete fatto niente.

Il caso come vi abbiamo raccontato era scoppiato dopo la conclusione della prima serata quando il sito altrospettacolo.it, aveva fatto emergere come Silenzio, brano cantato da Ambra Calvani e Gabriele De Pascali nell’edizione di Sanremo Giovani del 2016,  avesse molte similitudini nel testo e nella melodia con quello di  Ermal Meta e Fabrizio Moro.

Oltre alla coppia tra gli autori della canzone compare Andrea Febo, che avrebbe firmato appunto anche Silenzio per Calvani e De Pascali. Secondo l’organizzazione non si può parlare di plagio perché “l’autore aveva dichiarato la rielaborazione di un suo brano nei termini previsti dalla legge e dal regolamento che prevedere la possibilità di campionare o utilizzare stralci purché entro un limite del 30 per cento. Paradossalmente avrebbero potuto riprenderla quasi tutta”.

I timori erano però fondati visto che il regolamento di Sanremo 2018 recita che “tutte le canzoni dovranno essere nuove. (…) È considerata nuova, ai sensi e per gli effetti del presente Regolamento, la canzone che, nell’insieme della sua composizione o nella sola parte musicale o nel solo testo letterario (fatte salve per quest’ultimo eventuali iniziative editoriali debitamente autorizzate), non sia già stata pubblicata e/o fruita, anche se a scopo gratuito, da un pubblico presente o lontano, o eseguita o  interpretata  dal vivo alla presenza di pubblico presente o lontano”. (…) Sussiste inoltre la caratteristica di canzone nuova nell’eventualità di utilizzo di stralci ‘campionati’ di canzoni già edite, sempre che questi – nel totale – non superino un terzo della canzone ‘nuova’ stessa”. Il fatto che si tratti dello stesso autore, e che questo abbia dichiarato l’autocitazione, annulla però tale disposizione.

Cessate le polemiche, ci avviamo alla seconda serata dopo che il debutto ha fatto registrare ascolti record con 11 milioni 603 mila telespettatori e un picco di 17,2 mln quando in scena c’erano Claudio Baglioni e Fiorello.

 

Lascia un commento