#cinerimborsi, contro il M5S spunta l’hashtag sfottò

Politica

Non è finita l’inchiesta del programma di Mediaset, Le Iene, sul caso dei rimborsi. Per il candidato premier Di Maio una nuova bufera in arrivo. Ma lui mostra sicurezza: “Ho chiesto ai coinvolti che rinuncino e comunque sono fuori dal gruppo M5s”. Ma le Iene sul loro sito parlano di 14 parlamentari a 5 stelle “che hanno pubblicato dei bonifici che non sono mai arrivati a destinazione nel fondo per il microcredito”. A scovarli Filippo Roma e Marco Occhipinti. Una cifra che contraddice le parole di Luigi Di Maio.

A chi è rimasto coinvolto, “ho chiesto l’impegno alla rinuncia a essere parlamentari con il M5S – ha dichiarato il premier indicato per Palazzo Chigi – ma in ogni caso nel gruppo M5S non ci entrano. Possono chiedere al presidente della Corte di Appello di non accettare la proclamazione e questa è ovviamente discrezione del presidente della Corte e in ogni caso possono chiedersi di dimettersi il giorno dopo l’elezioni”.

Ma ai social non basta. L’indignazione diventa sfottò…

Condividi!

Tagged