#cinerimborsi, contro il M5S spunta l’hashtag sfottò

2 minuti di lettura

Non è finita l’inchiesta del programma di Mediaset, Le Iene, sul caso dei rimborsi. Per il candidato premier Di Maio una nuova bufera in arrivo. Ma lui mostra sicurezza: “Ho chiesto ai coinvolti che rinuncino e comunque sono fuori dal gruppo M5s”. Ma le Iene sul loro sito parlano di 14 parlamentari a 5 stelle “che hanno pubblicato dei bonifici che non sono mai arrivati a destinazione nel fondo per il microcredito”. A scovarli Filippo Roma e Marco Occhipinti. Una cifra che contraddice le parole di Luigi Di Maio.

A chi è rimasto coinvolto, “ho chiesto l’impegno alla rinuncia a essere parlamentari con il M5S – ha dichiarato il premier indicato per Palazzo Chigi – ma in ogni caso nel gruppo M5S non ci entrano. Possono chiedere al presidente della Corte di Appello di non accettare la proclamazione e questa è ovviamente discrezione del presidente della Corte e in ogni caso possono chiedersi di dimettersi il giorno dopo l’elezioni”.

Ma ai social non basta. L’indignazione diventa sfottò…

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Anticipazioni di Paolo Fox sull’oroscopo di domani venerdì 16 febbraio

Articolo successivo

Oroscopo di Paolo Fox, tutte le news di oggi venerdì 16 febbraio

0  0,00