Buche a Roma come un bombardamento: strade dissestate ed esercito

In Rilievo

“Una valanga di cause risarcitorie contro il Campidoglio per l’emergenza buche a Roma”. La annuncia il Codacons, che invita “tutti gli automobilisti e i motociclisti danneggiati dallo stato disastroso dell’asfalto capitolino a rivolgersi all’associazione per ottenere il risarcimento dei danni subiti, sia materiali (rotture sospensioni, pneumatici, forature, parabrezza, ecc.) sia fisici (cadute o lesioni provocate dalle buche)”.

”Abbiamo istituito oggi una task force di avvocati, medici, ingegneri e fisioterapisti che avrà il compito di fornire assistenza a 360 gradi ai cittadini danneggiati da buche e voragini – afferma il presidente Carlo Rienzi – La situazione a Roma è gravissima al punto che la città sembra uscita da un bombardamento, e si stanno moltiplicando i casi di incidenti e problemi ad auto e scooter provocati dallo stato dissestato dell’asfalto”. Tutti i cittadini che intendano far valere i propri diritti e ottenere rimborsi e risarcimenti dal Comune per i danni subiti e le spese sostenute per aggiustare pneumatici e scooter, possono inviare una mail all’indirizzo info@codacons.it e riceveranno dal Codacons un modulo per aderire alle azioni legali dell’associazione.

Il Codacons presenta inoltre oggi una istanza al Ministero della Difesa affinché “invii urgentemente nella capitale militari dell’Esercito con il compito preciso di mettere in sicurezza le strade“.

Intanto è ancora chiuso il ponte Palatino, nel centro di Roma, dove ieri si è verificato un avvallamento e sono scattate verifiche da parte dei vigili del fuoco. A causa di buche e dissesti del manto stradale rimangono chiuse alcune strade in varie zone della città. Da ieri in particolare, a causa della pioggia, buche e voragini sono diventate vere e proprie trappole per automobilisti e centauri: molte sono state transennate, dopo essere state a lungo presidiate dai vigili urbani, e ciò ha costretto a chiusure e deviazioni della circolazione che hanno mandato in tilt il traffico.

Riaperto ieri dopo qualche ora, invece, il sottopassaggio di Muro Torto dove nel pomeriggio si è verificato un cedimento di un cavo elettrico ed è stata necessaria una verifica dei vigili del fuoco.

Condividi!

Tagged