Sparatoria Usa, panico nella sede You tube: suicida donna

Esteri In Rilievo

 Secondo alcune fonti, l’obiettivo della donna sarebbe stato l’ex fidanzato, ma non si escludono altre cause. La 39enne è stata la protagonista di una sparatoria nella sede di YouTube, a San Bruno, in California. Ha colpito persone a caso nella caffetteria, come ha chiarito la polizia, smentendo l’ipotesi che l’obiettivo del gesto potesse essere un presunto fidanzato. Quanto all’assalitrice, è morta “in seguito a ferite autoinflitte”.

A rimanere ferite sono state 4 persone, colpite dagli spari e che poi sono state trasportate in ospedale. Una verserebbe in condizioni critiche. Gli agenti escludono che Nasim Aghdam abbia sparato “contro una persona in particolare”, come aveva invece riferito un testimone alla Cnn.

Se quella del terrorismo pare una pista poco probabile, a scatenare l’azione potrebbe essere stato anche il fatto che la donna, un’animalista convinta, avrebbe avuto un canale Youtube sul quale recentemente aveva pubblicato un filmato nel quale accusava la piattaforma di video più famosa al mondo di boicottare il suo canale e di non pagare le somme dovute per il traffico di visualizzazioni generato.

Ma chi è Nasim Aghdam? Viveva a Menefee, una città nella California meridionale più o meno a metà strada tra San Diego e Los Angeles Odiava la società, non c’è libertà di parola accusava. Aveva diversi profili attivi sui social network, compreso un account su YouTube. Era contro la violenza sugli animali e per la cucina vegana. Per non sembra che fosse radicalizzata o vicina all’estremismo islamista, tuttavia le indagini sono in corso.

Condividi!

Tagged