Mandato esplorativo a Casellati, incontro con Gentiloni e obiettivi

Politica

Il presidente della Repubblica Mattarella ha affidato il mandato esplorativo a Elisabetta Alberti Casellati che verificherà l’esistenza di una maggioranza parlamentare tra i partiti della coalizione del centrodestra e il M5S.

Dopo il mandato, la presidente del Senato si è recata a palazzo Chigi per incontrare il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Quanto a M5s e Lega si registrano già i primi commenti.

“Questa per noi è una occasione per fare chiarezza, perché l’Italia non può più aspettare, e non solo per l’aggravarsi della crisi internazionale ma anche perché ce lo chiedono i cittadini. Non vedo l’ora di mettermi al lavoro, alla presidente Casellati esporremo le nostre posizioni e le nostre proposte coerentemente con quanto detto finora: questo è il primo dei passaggi cruciali per arrivare alla formazione del governo per l’Italia” ha detto Luigi Di Maio, commentando in diretta su Facebook l’assegnazione del mandato esplorativo alla presidente del Senato.

Per la Lega il commento più sfiduciato è del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, nel corso della sua visita al Salone del Mobile di Milano:  “E’ un mandato esplorativo con dei limiti ben definiti, quelli di vedere se si trova un accordo, se c’è una maggioranza fra Centrodestra e Movimento 5 Stelle. Il presidente Casellati è una persona in gambissima, la conosco da molto, è in grado di capire se si potrà chiudere questa partita. Immagino che se continueranno ad esserci veti è una partita che non si chiuderà mai”. Lo ha detto . “Qui siamo in mezzo agli imprenditori – ha aggiunto Zaia, fermandosi nello stand di uno dei marchi veneti d’arredamento più noti -. Nel privato, le società non hanno nessun futuro con i veti, quindi immagino che sia veramente a rischio anche questa nuova società che è un’avventura di governo. Resta il fatto che per la Lega è positivo l’incarico alla presidente Casellati “perché il perimetro di un governo centrodestra – 5stelle è esattamente quello deciso dal popolo italiano. La Lega è pronta a governare anche oggi, basta che gli altri smettano di litigare” come ha riferito in un comunicato ufficiale da Via Bellerio.

Il tempo a disposizione della Casellati è breve: entro venerdì dovrebbe già riferire al Presidente della Repubblica e visti i veti incrociati si prospetta per lei una strada in salita.

Condividi!

Tagged