Tra Fabrizio Corona e Silvia Provvedi è finita. Lui ha altri progetti

Gossip In Rilievo

Via l’amore, meglio i progetti? Il gossip sulla coppia Corona/Provvedi è durato poco, il tempo che il fotografo più famoso d’Italia uscisse dal carcere e si incontrasse “di nascosto” dalla fidanzata con l’ex, Belen.

La crepa si è fatta sentire e i due piccioncini si sono accorti di non essere fatti l’uno per l’altra. La prima a parlare di coppia scoppiata era stata Silvia, in un’intervista in esclusiva con il settimanale Chi. “Trovo poco buon gusto in queste foto”, aveva detto.

“Da quando Fabrizio è uscito dal carcere, nulla è andato come la mia testa aveva immaginato. Se da un lato giustifico la sua voglia di vivere, di avere la casa sempre piena, di riprendere a lavorare e cercare la sua dannata adrenalina, dall’altro non posso perdonare il suo egoismo nel voler cancellare la mia, di vita. In questo anno e mezzo io ho fatto tanti sacrifici. L’ho rispettato. L’ho aspettato. E nel mentre avevo creato una privacy che fosse tutta per noi. Un silenzio fatto di rinunce e di amore. Fabrizio, però, appena è uscito non ha resistito. Ha dato il via alle danze e io non avevo voglia di ballare con il circo della sua vita. Volevo un lento, ma è andato troppo veloce. Ora mi fermo. Ragiono, insieme capiremo che cosa sarà di noi. Di certo io so di essere innamorata di Fabrizio”.

Insomma con Corona era iniziata la crisi nera, altro che nozze.

Ma la parola fine l’ha detta lui. Come sempre è il re dei paparazzi il decisionista. Appena gli è stato concesso di parlare, Corona ha rotto il silenzio così: “Con Silvia è finita”. Anche lui a “Chi” di Alfonso Signorini, ha aperto il cuore, dall’arresto alla situazione sentimentale con la gemella delle Donatella, fino all’affetto che lo lega alla ex compagna Belen Rodriguez e a Nina Moric.

Ha ammesso ora che Silvia non lo ha mai abbandonato, ma non è bastato, lui vive per i suoi obiettivi (quelli fotografici):

“Era come se fosse con me in galera – dice Corona – Avevo la cella tappezzata delle nostre foto. Sarò sempre in debito con lei, mai nessuna donna ha fatto tanto per me. Ha rinunciato alla sua vita, per vivere la mia. Recluso io, reclusa lei. Ha messo nell’armadio il suo divertimento per non farmi stare male e portarmi ogni santa volta un sorriso, una parola, un abbraccio. Ma con lei ho sbagliato. Sono uscito dal carcere ed è come se nella mia mente ci sia stato uno “scatto meccanico”. Lei è corsa ad abbracciarmi, io ho guardato fotografi e cameraman. Lei è diventata trasparente e le uniche parole che ho detto dinanzi a una fan che urlava: ‘Corona, sei un mito’, sono state: ‘Lo so!’. Mi spiace, ma avevo da subito fame di vita. E non degli abbracci di Silvia”.

Insomma, il vecchio Corona è tornato ed è questo a mettere più paura a chi gli vuole bene. Eppure tranquillizza tutti: non vuole tornare in prigione per nulla al mondo.

Il suo pensiero adesso è il lavoro  con cui è tornato “a fare l’amore” e Nina Moric: “Vorrei aiutarla a recuperare il rapporto con nostro figlio Carlos Maria. Ci sto provando – ha detto – con gli assistenti sociali, non è facile. Ma è una mamma e va rispettata. Spero però che lei cambi in positivo. Non per me, per Carlos. Mio figlio ha un’intelligenza sopra la media. Tra le tante cazzate che ho fatto, lui è il mio gol più bello”.

Ma l’unico amore che Corona ha (a parte quello per il figlio) è quello per se stesso. Infatti per ripartire davvero deve partire da se stesso. Diventare una sorta di Travaglio o di Scanzi, ossia pensare a raccontare una storia (in questo caso la sua) cavalcando i teatri d’Italia. Un attore d’altronde lo è sempre stato, in qualche modo ha recitato Corona fino a immedesimarsi nel personaggio e a fare di stesso un protagonista da film. Dice del suo progetto: “Ho sempre pensato di fare tutto da solo. Ora invece vorrei che qualcuno puntasse su di me per poter dimostrare le mie qualità. Sogno un teatro da riempire, una vicenda da raccontare: la mia. Succederà. Presto. Mica c’è solo Roberto Saviano, e poi che palle (sorride, ndr)! Basta guardarlo e sai già che cosa sta per dire”.

 

 

 

Condividi!

Tagged