//

SE TU AVESSI PARLATO DESDEMONA al Teatro del Lido di Ostia

1 minuto di lettura

Domani 14 (ore 11) e il 15 dicembre (ore 21) al Teatro del Lido di Ostia in scena un inedito Otello nello spettacolo multimediale di e con Enrica Rosso, scritto da Christine Bruckner. SE TU AVESSI PARLATO DESDEMONA, un monologo immaginario dell’Otello di Shakespeare sopraffatto dalla gelosia.

Ma cosa sarebbe successo se Desdemona avesse parlato? Iconograficamente ammutolita dalla supremazia fisica di Otello, Desdemona muore seguita a breve dal suicidio di colui che, uccidendola, si è privato della sua stessa ragione di vita. «Creando Desdemona Shakespeare ci consegna la prima vittima di femminicidio della storia – commenta la regista Enrica Rosso Christine Bruckner con questo breve monologo offre a Desdemona la possibilità di ribaltare la storia: un quarto d’ora per esporre le sue ragioni e dimostrare la sua innocenza all’uomo che ama e da cui è amata».

Quindici minuti per rincontrarsi e sfidare insieme il mondo. Un monologo necessario che, con l’ausilio di tecniche multimediali, fa agire Desdemona – visivamente immersa nei suoi incubi – all’interno di un cerchio di protezione in cui sole e luna, maschile e femminile finalmente si incontrano. Qui Otello, prigioniero delle sue pulsioni, si moltiplica e prende corpo negli spettatori. La regia crea un luogo protetto e intimo dove ritrovarsi calando la maschera ed entrando in contatto con le fragilità dell’altro.

Vittorio Zenardi

Innamorato della settima arte, mi laureo in Lettere all'Università degli Studi di Firenze con una tesi in Storia e Critica del Cinema. La passione per il giornalismo mi porta a Roma dove collaboro con riviste cartacee e testate online che mi permettono di diventare prima Critico cinematografico SNCCI poi giornalista. Seguo come inviato i maggiori Festival internazionali, ho fondato l’Associazione Italian Digital Revolution dove ricopro il ruolo di Membro del Consiglio Direttivo e Responsabile del Sito e dei Social Media.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Primarie dem. I renziani si dividono in due, mentre Renzi si fa il suo partito

Articolo successivo

Manovra al 2%, parla Fusaro: “Italia-Ue pari e patta ma scontro rimandato”

0  0,00