No vax, è tradimento. La rete contro Grillo e i 5 Stelle, ma anche satira

Politica

Condividi!

No vax contro Grillo, un traditore, un voltagabbana, un uomo la cui comicità è scesa dal palco alla politica? Pare proprio che gli italiani non perdonino l’ultima mossa del  genovese più famoso del momento.

Il patto contro la pseudomedicina è in realtà un patto per la pseudoscienza – avverte Paolo Becchi in un tweet –  a favore cioè di una vecchia forma di scientismo positivistico, un patto che ha un solo scopo: favorire il pensiero unico, bollando il dissenso di oscurantismo. E come l’ex ideologo pentastellato sono in tanti quelli a cui il “patto Burioni” non piace.

Che Matteo Renzi poi l’abbia firmato, per molti è la prova che il padre nobile del Movimento non avrebbe mai dovuto accettare di aderirvi, non avrebbe mai dovuto venire meno a quella battaglia che al Movimento aveva portato tanto consenso.

E le accuse sono diverse, non tutte uguali. C’è chi sottolinea come dopo aver alimentato per anni le fake news sui vaccini dal “sacro blog” e in teatro, oggi avrebbe dimostrato la sua vera faccia, quella del uomo dei colpi di scena.

Ma la rete non perdona. Ormai è partito l’attacco alla casta. Tutto ieri l’hashtag più diffuso è stato #Grillo e a lui è stato indirizzato ogni attacco. E c’è anche chi coglie l’occasione per fare satira.

 

Tagged

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.