L’ombra del nuovo patto del Nazareno e la lontananza da Salvini

Politica

Condividi!

I sospetti di un nuovo patto del Nazareno sono altissimi, talmente tanto da far intervenire Berlusconi stesso a gamba tesa per smentire i retroscena che tra gli addetti ai lavori stanno girando.

“Non rimpiango” il patto del Nazareno, “mi dispiace soltanto che il comportamento di Renzi e del Partito democratico in quell’occasione smentirono gli accordi iniziali, quindi fu indispensabile non continuare questa collaborazione”. ha dichiarato ospite di ‘Circo massimo’ su Radio capital.

Ma il passato è passato. Oggi non bisogna parlarne più. Anzi, va allontanata ogni ombra, e lo fa anche perchè con Matteo Salvini sogna il ritorno al vecchio centrodestra, in parte impossibile in parte più vicino di quanto si pensa, anche se non crede assolutamente “che ci siano le condizioni per fare un partito unico del centrodestra. Ci sono molte differenze, tra quello che è Forza Italia e gli altri partiti del centrodestra. Queste fusioni non sono mai state seguite da successi, non credo che la cosa interessi Salvini come non interessa noi”.

“Oggi – ha aggiunto comunque Berlusconi – ritengo che non ci sia nessuna possibilità di un accordo tra noi, abbiamo provenienze assolutamente diverse. E da un sondaggio ho potuto verificare che il Partito democratico in un’unione con noi perderebbe metà dei suoi elettori e lo stesso avverrebbe per i nostri elettori”.

E allora coi sovranisti? 

Non servono per rafforzare l’Europa. Magari vanno bene per l’Abruzzo  o per la Sardegna, insomma per le Regionali.

 

Tagged