viagra generico acquisto in italia cialis 5 mg prezzo migliore come si acquista il cialis in farmacia cialis generico posologia quanto costa cialis 2 5 mg giornaliero in farmacia buy generic cialis online safely perdita efficacia farmaci disfunzione erettile antibiotico resistenza pediatria farmacista immagini pastiglie viagra cialis in italia da 20 mg prezzo cialis confezione anonima migliore farmacia online per cialis inghilterra levitra 20 mg prezzo in europa antibiotici amoxicillina e acido clavulanico ranbaxy italia quanto costa il cialis 5 mg originale in farmacia cialis acquisto veloce 5 mg online cialis 5 mg originale antibiotico placche senza ricetta antibiotico nella prima settimana di pillola viagra senza ricetta a napoli posso acquistare il viagra generico in farmacia levitra online consegna 24 ore pillola antibiotico e spotting confezioni viagra 100 mg prezzo cialis 5mg fonfezione 28cpr quando viene messo in commercio il cialis generico antibiotico bactrim prezzo pastiglie simili al viagra cialis 5 mg confezioni 8 come e quando prendere il viagra generico antibiotici che annullano pillola contraccettiva prezzo viagra 50mgin farmacia cialis 5 mg farmacia fisica viagra con altri farmaci tipo antibiotici prezzo scatola cialis
/

Un valzer tra gli scaffali, è il Film della Critica SNCCI

3 minuti di lettura
Il film Un valzer tra gli scaffali di Thomas Stuber è stato designato Film della Critica dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani – SNCCI. Questa è la motivazione della scelta: “Nelle geometrie ossessive di un ipermercato, il regista disegna le vite monotone e malinconiche dei lavoratori, distanti dalla palpitazione di una Germania, un tempo sovietica, disillusa dopo le speranze della riunificazione. Con uno stile rigoroso ed essenziale, tra birre, surgelati e dolciumi, i corpi fluttuano in uno spazio soffocante, dove il tormento esistenziale cerca il riscatto nella commozione per un semplice, affettuoso gesto”.
Tratto da un racconto di Clemens Meyer e interpretato da Franz Rogowski (Premio Lola Miglior Attore del Cinema Tedesco) e Sandra Hüller (l’intensa protagonista di Toni Erdmann) il film è stato presentato con successo all’ultima edizione del Festival di Berlino, dove ha ricevuto il Premio della Giuria Ecumenica e Premio Guild delle Giurie indipendenti, e ha incantato la giuria dei giovani del Napoli Film Festival vincendo il Vesuvio Award come miglior film.
Un valzer tra gli scaffali sarà distribuito in Italia dal 14 febbraio da Satine film che, ancora una volta, dopo i recenti successi di Wajib – Invito al matrimonio e A Quiet Passion, porta nel nostro paese una pellicola che ha colpito il cuore del pubblico e della critica internazionale.
SINOSSI
Le luci di un grande supermercato alla periferia di una cittadina della Germania Est si accendono e, sulle note di Sul Bel Danubio Blu, i carrelli per la movimentazioni delle merci volteggiano come abili danzatori in un valzer tra i corridoi. Un’ immagine onirica ed evocativa che sembra contrastare con la monotona quotidianità di questo luogo, popolato di gente, lavoratori o clienti, unicamente impegnata a riempire o a svuotare interi bancali di merci. Eppure, in questo microcosmo di vite scandite da una banale e impassibile regolarità, si cela una profonda umanità: storie di solitudini e malinconie, ma anche di emozioni e di complicità, anima- no la vita tra i corridoi creando l’illusione, tra i lavoratori, di essere parte di un’ unica, grande famiglia.

Il nuovo arrivato Christian, timido e riservato scaffalista notturno, non resta insensibile a questa atmosfera e presto finisce per considerare il supermercato come fosse la sua vera casa. Ma, soprattutto, Christian non resta insensibile a lei, la Marion ai dolciumi che lo ha folgorato al primo sguardo e che, tra un incontro e l’altro alla macchinetta del caffè, cerca teneramente di conquistare.

Vittorio Zenardi

Innamorato della settima arte, mi laureo in Lettere all'Università degli Studi di Firenze con una tesi in Storia e Critica del Cinema. La passione per il giornalismo mi porta a Roma dove collaboro con riviste cartacee e testate online che mi permettono di diventare prima Critico cinematografico SNCCI poi giornalista. Seguo come inviato i maggiori Festival internazionali, ho fondato l’Associazione Italian Digital Revolution dove ricopro il ruolo di Membro del Consiglio Direttivo e Responsabile del Sito e dei Social Media.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Il giorno del (pre)giudizio sul reddito di cittadinanza. Quali reazioni

Articolo successivo

Parla il filosofo Fusaro: “Luxuria e Santanché, facce della stessa medaglia”

0  0,00