Convegno Camera con ministro Grillo. Inquinamento, batteri: arriva la risposta (VIDEO)

Politica Video de Lo Speciale

Innovazione tecnologica, ricerca e natura, possono allearsi per proteggere la salute dei cittadini, nella difficile battaglia quotidiana contro l’inquinamento, i batteri, le malattie?
Possono fare rete? Collaborare in modo virtuoso? E soprattutto la politica ascolta, è in grado di pensare in grande, fare scelte concrete, ripensare la sanità pubblica?

I partecipanti al convegno, che si è tenuto mercoledì 17 aprile presso la Camera dei Deputati (sala Aldo Moro), impreziosito dalla presenza del ministro della Salute Giulia Grillo, ritengono di sì.
Docenti universitari, addetti ai lavori, esponenti delle istituzioni si sono avvicendati offrendo le loro angolazioni, i loro punti di vista, le loro prospettive.

Con una certezza: gli elementi naturali, come l’aria, l’acqua, la luce, oppure i luoghi dove si vive, dalle strade, alle pareti di casa, agli abitacoli delle macchine, fino agli ospedali, da fonti di infezione e di allarme sociale, possono trasformarsi, al contrario, nei luoghi delle risposte per la qualità della vita a 360 gradi.

E questo, grazie all’uso intelligente di prodotti di nuova tecnologia.
Che oltre al dato sanitario, permettono un enorme risparmio per le casse dello Stato (pari a 3,5 miliardi), attualmente alle prese con paurose dispersioni, strategie di contenimento batteriologico inefficaci.

Un salto di qualità necessario. Basta che la politica comprenda l’importanza di tale lavoro, che parte dall’impegno accademico della ricerca universitaria, e valorizzi il ruolo delle aziende specializzate.

Il panel del convegno, infatti, ha fotografato fedelmente, questa mission, questo messaggio, che si è inteso dare ai cittadini e ai giornalisti.

Il professor Vincenzo Romano Spica, del dipartimento di Scienze umane e della salute presso l’Università di Roma “Foro italico” ha parlato di “Nanotecnologie e materiali fotocatalitici, principi e prospettive”. Il professor Matteo Vitali, del dipartimento di Sanità Pubblica e malattie infettive dell’Università la Sapienza di Roma, ha parlato della “Valutazione della sicurezza, illustrando un’analisi pilota sul campo”. Il professor Ferdinando Romano del Dipartimento di Sanità pubblica e malattie infettive dell’Università La Sapienza, ha parlato dell’“Impatto delle infezioni correlate all’assistenza e dell’importanza della sanificazione”.

Diagnosi del mondo accademico cui ha risposto la terapia della politica. Dal deputato pentastellato Giorgio Trizzino, membro della Commissione Affari Sociali e direttore dell’ospedale pediatrico Di Cristina di Palermo, al promotore dell’incontro, Andrea Colletti, anche lui parlamentare dei 5Stelle, presidente del Collegio di Appello della Camera.

Sia Colletti che la ministra Grillo si sono soffermati sull’importanza di politiche concrete da adottare per un progetto-Italia all’altezza dei più moderni parametri di sviluppo sostenibile.
Il convegno ha visto anche la partecipazione di esperti del settore: dirigenti di una società, come la Me.Ga Color & Building (rispettivamente, Cristiano De Lorenzo, amministratore e Andrea Gaglianone, direttore commerciale), che ha sviluppato in modo virtuoso le nanotecnologie (ad esempio il marchio Reair).

GUARDA IL VIDEO DELL’INCONTRO

Condividi!

Tagged