Unesco Giovani e One Ocean Foundation presentano “Ocean Night” a L’Isola del Cinema

Cultura e Cinema Eventi In Rilievo

Condividi!

L’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO, in collaborazione con One Ocean Foundation, presentano ‘Ocean night’: una serie di eventi dedicati al mare “plastic free” in giro per diverse città d’Italia per rilanciare e sostenere la campagna #unite4earth – “uniti per il Pianeta” lanciata all’ UNESCO Youth Forum di Trieste ad aprile 2019. Obiettivo dell’iniziativa: sensibilizzare un sempre maggior numero di persone, in particolare le nuove generazioni, a introdurre nuove abitudini a difesa dell’ambiente, alcune delle quali volte ad evitare la dispersione delle plastiche in mare.

Sabato 27 luglio alle 20:00 a Roma il primo aperitivo a impatto zero – che si svolgerà all’Isola Tiberina nell’ambito della prestigiosa kermesse ‘L’Isola del Cinema’ – aperto a tutti coloro che vorranno condividere il messaggio della campagna, e la salvaguardia del pianeta.

In programma talk, video, musica, ospiti speciali come Casa Surace e a chiudere la serata l’intervento al pianoforte del giovane compositore Francesco Taskayali che ha voluto sostenere la campagna #unite4earth.

La plastica, infatti, costituisce il terzo materiale umano più diffuso sulla terra. Si stima che nell’ambiente siano disperse 6,3 miliardi di tonnellate di plastica, di cui ogni anno 8 milioni di tonnellate finiscono nel mare e negli oceani.

“Siamo fieri di lanciare questa campagna e di portarla attraverso il tour OceanNight in tutta Italia”, sottolinea Antonio Libonati, presidente di UNESCO giovani. “La nostra ambizione è creare un movimento globale che parta dall’Italia e coinvolga i giovani di tutto il mondo. Siamo convinti che il vero cambiamento passi dai comportamenti di ognuno di noi e dai gesti più semplici, come bere un bicchiere d’acqua o fare un aperitivo con gli amici. È questo il messaggio, semplice e rivoluzionario, che sta alla base di #unite4earth”.

“L’inquinamento delle acque derivante dalla plastica è un’emergenza che ci chiama ad agire adesso e siamo felici di poter stringere questa partnership con Unesco giovani, uniti dall’obiettivo di aumentare la consapevolezza sul consumo di plastica, in particolare tra le nuove generazioni, e proteggere il nostro ecosistema” – commenta Jan Pachner, Segretario Generale di One Ocean Foundation.

L’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO è la più grande rete di giovani della comunità internazionale dell’UNESCO, con quasi 300 soci attivi tra i 18 ei 35 anni. Istituita nel 2015 come Comitato giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO con l’obiettivo di sostenere le attività della Commissione nei settori dell’istruzione, della scienza, della cultura e della comunicazione, all’inizio del 2018 l’Associazione si è data un nuovo statuto e ha presentato un programma di lavoro pluriennale ancora più ambizioso. L’Associazione è impegnata a stimolare la consapevolezza tra le giovani generazioni sull’importanza della cultura, della scienza, dell’educazione, della comunicazione e dell’informazione nella costruzione e nel raggiungimento della pace, e con questo obiettivo progetta e promuove iniziative in tutta Italia in linea con i valori e gli obiettivi dell’UNESCO.

One Ocean Foundation (OOF), nata a marzo 2018, è un’iniziativa italiana di rilevanza internazionale per la salvaguardia dell’oceano. Presieduta dalla Principessa Zahra Aga Khan e della quale Riccardo Bonadeo è Vicepresidente, OOF nasce da un’idea dello Yacht Club Costa Smeralda (YCCS), direttamente interessato alla conservazione dell’ambiente marino.

Mission della Fondazione è quella di promuovere la salvaguardia degli ambienti marini attraverso una serie di progetti, sensibilizzando leader internazionali, istituzioni, aziende e il grande pubblico alla cultura della sostenibilità. L’elemento distintivo di One Ocean Foundation è rappresentato dal proprio network di partner e da un comitato scientifico di altissimo livello e, al tempo stesso, da una forte spinta divulgativa, al fine di accrescere la consapevolezza e creare relazioni costruttive tra tutti gli stakeholder di diverse fasce di età impegnati a più livelli nella marine preservation. Codice etico di OOF, la Charta Smeralda: un documento innovativo, accessibile a tutti attraverso il sito www.1ocean.org che guida che guida individui e organizzazioni verso comportamenti rispettosi dell’ambiente.

L’Isola del Cinema è da sempre molto sensibile al tema della difesa dell’Ambiente e porta avanti ogni anno appuntamenti e proiezioni specifiche per riflettere sull’urgenza di attivare buone pratiche, a partire da noi stessi, nella direzione di favorire lo smaltimento dei rifiuti, adottare una visione eco friendly, orientata al plastic free e fare leva sulla capacità che il cinema ha di far passare questi messaggi. Si parlerà di ambiente nella serata evento organizzata dall’Associazione Giovani per l’UNESCO che, in collaborazione con la Fondazione One Ocean, affronterà il tema della plastic free per sensibilizzare i giovani e il pubblico presente.

Per iscriversi all’evento, ecco il link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-ocean-night-1-roma-64958379261?aff=erelexpmlt

Tagged